rotate-mobile
Economia Piazza delle Istituzioni, 11

Compro in campo: inaugurato totem interattivo al Sant'Artemio

"Compro in campo": la vendita diretta delle aziende agricole trevigiane arriva in Provincia grazie a Cia, Confagricoltura e Copagri

Al Sant'Artemio, oggi, è stato inaugurato il totem interattivo per la vendita diretta in azienda agricola. Attraverso la postazione, gli utenti potranno accedere al sito web Comproincampo.it e consultare il database delle aziende del territorio. Il progetto è stato realizzato da Confederazione italiana agricoltori, Confagricoltura e Copagri.

Comproincampo.it rappresenta una vera e propria vetrina online, nella quale si possono trovare gli indirizzi di circa trecento aziende agricole trevigiane che effettuano vendita diretta.

Da oggi i cittadini potranno accedere gratuitamente al servizio attraverso il totem, provvisto di schermo interattivo, collocato nei pressi dell'ingresso della sede della Provincia di Treviso. "La Provincia di Treviso è la casa dei Trevigiani - ha spiegato Leonardo Muraro - e quindi è giusto che trovino spazio iniziative come queste destinate alla Comunità e per il territorio. Il totem è nel nostro foyer, a disposizione dei tanti visitatori del Sant'Artemio".

Il sito offre, oltre agli indirizzi, anche l'elenco dei prodotti del territorio, compresi quelli a denominazione, e una dettagliata tabella dei mesi in cui vengono coltivati e lavorati. Collegandosi a Comproincampo.it, inoltre, è possibile consultare l'elenco degli agriturismi associati in Provincia di Treviso e un ricettario.

L'obiettivo di Cia, Confagricoltura e Copagri è quello di fornire al cittadino uno strumento in più di educazione al consumo di prodotti di stagione e del territorio, andando incontro alla necessità delle famiglie di risparmiare sulla borsa della spesa. "Al centro l'azienda agricola c'è il territorio - spiega il presidente di Cia Treviso, Denis Susanna - filiera cortissima e tipicità dei nostri prodotti locali creano un fondamentale rapporto di fiducia e di relazione tra l'agricoltore-produttore e il consumatore".

"Rispetto ai mercati agricoli questa iniziativa ha un valore aggiunto - sottolinea Giampaolo Casarin - Consente al consumatore non solo di acquistare i prodotti tipici ad un prezzo equo, ma da anche la possibilità di visitare le aziende agricole che li producono. In questo modo si unisce l'utile al dilettevole nella scoperta dei percorsi enogastronomici del nostro territorio".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Compro in campo: inaugurato totem interattivo al Sant'Artemio

TrevisoToday è in caricamento