Lunedì, 22 Luglio 2024
Economia Conegliano

Finanza sostenibile e futuro dei territori: a Conegliano il seminario di Luiss business school

Un incontro con ospiti di prestigio come Fabio Innocenzi, amministratore delegato banca Finint, Confindustria Belluno Dolomiti e le grandi aziende del territorio, da Carraro group a Carel Industries

Combinare sostenibilità e crescita economica, futuro e territorio: sarà un seminario di alto profilo quello che si terrà giovedì 22 giugno alle ore 17 nella sede dell’ex convento San Francesco di Conegliano. A organizzarlo è Luiss Business School, la scuola di alta formazione con sedi a Roma, Milano, Belluno e Amsterdam, in collaborazione con Banca Finint. L’iniziativa - organizzata nell’ambito dell’Executive Programme in Amministrazione, Finanza e Controllo - si concentrerà sugli strumenti di finanza sostenibile e sui progetti ESG (Ambientali, sociali e di governance) mettendo a confronto imprese, professionisti e consulenti del settore. A introdurre i lavori saranno Andrea Ferrazzi, direttore di Confindustria Belluno Dolomiti, e Fabio Innocenzi, Amministratore Delegato di Banca Finint.

«Il tema è strategico per la crescita dei nostri territori immersi nel patrimonio Unesco e farà sempre più la differenza, dal turismo al manifatturiero» afferma Lorraine Berton, Presidente di Confindustria Belluno Dolomiti «Le nostre aziende da tempo hanno intrapreso azioni virtuose e sono all’avanguardia, ma devono essere messe nelle condizioni di poter competere nel medio e lungo periodo: per questo serve promuovere un nuovo patto fra mondo dell’impresa e delle Istituzioni finanziarie”, la convinzione di Berton che guarda anche agli imminenti Giochi Olimpici. “Saranno le Olimpiadi della sostenibilità e ognuno è chiamato a fare la propria. Come dico sempre, questo grande evento non dovrà essere un fine ma un mezzo per garantire un futuro alle nostre comunità».

Fabio Innocenzi, Amministratore Delegato di Banca Finint, ha commentato: «L’attenzione ai fattori ESG, all’ambiente e alla governance in pochi anni è diventata centrale nelle scelte e nelle strategie delle istituzioni nazionali ed europee, così come del mondo della finanza. Questo è dovuto, da un lato, alla crescita della domanda verso investimenti sostenibili da parte degli investitori istituzionali e privati, dall’altra dall’attenzione che il legislatore pone sulle tematiche di sostenibilità nella valutazione dei rischi aziendali. Banca Finint, da sempre focalizzata sullo sviluppo del Nordest e delle sue aziende, mette a disposizione strumenti di finanza alternativa e ne crea di nuovi proprio per rendere sostenibile la finanza delle imprese che rappresentano il vero motore della crescita del nostro territorio. Un impegno che il nostro Gruppo trova conferma e ulteriore slancio nel ruolo di aggiudicatario della gara Bei per la gestione di due Fondi legati al PNRR – il Fondo per il Turismo Sostenibile e il Fondo per i Piani Urbani Integrati – che rappresentano un’occasione unica per mettere la nostra expertise e la capacità di innovazione in campo finanziario a servizio dell’economia reale, a supporto della crescita sostenibile di imprese e dei territori».

Saverio Bozzolan, Professore in Financial Statement Analysis (Università Luiss) e coordinatore dell’Executive Programme in Amministrazione, Finanza e Controllo (Luiss Business School), sottolinea come la Luiss ha riconosciuto l'importanza delle tematiche ESG e ha intrapreso iniziative significative per fornire una formazione adeguata a riguardo. Attraverso corsi specifici, workshop e conferenze, promuove la consapevolezza e la comprensione degli aspetti ESG tra studenti, imprenditori, manager e professionisti. La formazione sulla tematica ESG in Luiss Business School offre gli strumenti necessari per comprendere e gestire le implicazioni finanziarie, sociali e ambientali delle decisioni aziendali. Questo permette loro di valutare in modo oculato gli investimenti, di adottare pratiche sostenibili e di contribuire a un futuro più responsabile.

La Luiss Business School si impegna anche a sviluppare collaborazioni con le imprese e gli enti pubblici per promuovere l'integrazione delle tematiche ESG nelle strategie aziendali e politiche pubbliche. Queste partnership consentono la condivisione di conoscenze e best practice per migliorare la sostenibilità e la responsabilità sociale.

Attraverso la sua iniziativa formativa sulle tematiche ESG, la Luiss Business School sta contribuendo a creare una nuova generazione di leader consapevoli e responsabili, pronti a fronteggiare le sfide globali e a guidare il cambiamento verso una società più equa, sostenibile ed etica. La tavola rotonda sarà moderata da Saverio Bozzolan e vedrà la presenza di Enrico Gomiero, Cfo Carraro Group S.p.A, Nicola Biondo, Cfo Carel Industries S.p.A, Vania Serena, Head of Esg di Finint Investments L’incontro darà anche spazio al confronto con il referente scientifico del programma, Saverio Bozzolan.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finanza sostenibile e futuro dei territori: a Conegliano il seminario di Luiss business school
TrevisoToday è in caricamento