rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Economia

Confartigianato Imprese Marca Trevigiana: nominati i vicepresidenti

Con l’elezione di Loris Balliana, vicario, e Antonio Danesin si conclude la stagione dei rinnovi dei vertici associativi

Con l’elezione dei due vicepresidenti Loris Balliana, vicario, e Antonio Danesin si conclude la stagione dei rinnovi dei vertici di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana. Le due investiture sono l’esito degli incontri rispettivamente dell’Assemblea dei soci (presidenti e vicepresidente delle sei Associazioni mandamentali e provinciale) e della consulta dei presidenti delle comunità di mestiere e dei gruppi sociali (50 componenti espressione delle 47 categorie e dei tre gruppi sociali, giovani, donne e anziani del sistema associativo) Loris Balliana, vicepresidente vicario, affiancherà e supporterà il presidente Oscar Bernardi nella conduzione e definizione delle linee di indirizzo associativo, unitamente ad Antonio Danesin che come presidente della Consulta entra di diritto nel comitato di presidenza.

Loris Balliana è titolare dell’agenzia di comunicazione QUBA. Impegnato da molti anni nel sistema associativo all’interno del quale ha ricoperto molteplici ruoli sia in seno alla comunità di mestiere dei grafici sia a livello dirigenziale in ambito provinciale e mandamentale e nel Consorzio Veneto Garanzie. Per lungo tempo si è dedicato all’amministrazione della sua città in qualità assessore alla cultura e al sociale. L’esperienza maturata in molteplici contesti sarà messa a disposizione della struttura per ricercare spazi collaborativi per la realizzazione di progetti finalizzati alla crescita dei territori secondo i nuovi modelli e paradigmi della sostenibilità e della digitalizzazione, con particolare attenzione al tema della facilitazione dell’accesso al credito. “Il periodo della pandemia ha evidenziato il valore dei territori con le loro comunità. La prossimità, la vicinanza, la sussidiarietà si sono confermate pilastri portanti. La sfida per la nostra Associazione è continuare ad accompagnare le imprese nel loro processo di sviluppo e consolidamento nel mercato aumentando la loro competitività, facendo in modo che divengano sempre più generatrici di valore aggiunto”.

Antonio Danesin è titolare della carrozzeria San Michele di Casale sul Sile, da oltre 30 anni iscritto a Confartigianato.  All’interno del sistema associativo ha ricoperto una pluralità di ruoli apicali , dedicando il suo impegno alla ricerca di strumenti e opportunità per rendere dinamiche le imprese in un contesto in costante evoluzione e rendendole protagoniste delle progettualità associative. Prioritario il ruolo della formazione per rafforzare la crescita individuale e professionale dei capitani di impresa che nell’Associazione trovano spazio per dare voce alle loro richieste e creare i nessi per far crescere il territorio in cui operano.

“Le comunità di mestiere sono l’anima dell’identità associativa – afferma Danesin- sono il luogo deputato a progettare e fare sintesi delle istanze delle imprese. Sono l’espressione autentica del legame con le comunità e con gli attori che in esse operano. Sono la voce delle imprese. Nelle comunità vengono definite le azioni per dare risposte e soluzioni ai problemi delle realtà produttive, suggerite strategie per individuare nuovi spazi nei mercati in collocarsi.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confartigianato Imprese Marca Trevigiana: nominati i vicepresidenti

TrevisoToday è in caricamento