Consorzio agrario di Treviso e Belluno, il nuovo presidente è Giorgio Polegato

Bilancio 2018 approvato all'unanimità da tutti i presenti e un mandato distinto dal segno positivo sia per l'utile di esercizio che per il valore della produzione

Giorgio Polegato

E’ Giorgio Polegato il nuovo presidente del Consorzio Agrario di Treviso e Belluno. Lo ha nominato il neo eletto Consiglio di amministrazione nella prima riunione di ieri sera, martedì. Polegato, patron di Astoria con il fratello Paolo, già presidente di Coldiretti Treviso si prepara dunque a presiedere quella che lui definisce la piattaforma per eccellenza dell’agricoltura: «Il mio obiettivo e speranza è quella di creare una sinergia con tutto il mondo associativo agricolo affinché il Consorzio agrario continui ad essere una piattaforma vitale per chi opera in agricoltura – sottolinea il neo presidente del Consorzio agrario di Treviso e Belluno – Il Consorzio agrario è il partner ideale per coloro i quali vogliono crescere nel settore primario beneficiando dei suoi supporti tecnici e tecnologici, oltre che professionali e umani». Per Polegato la fortuna di inserirsi in un solco ben tracciato dai precedenti amministratori: «Certamente il nostro compito è facilitato grazie al lavoro precedente di Fulvio Brunetta e dei suoi consiglieri ai quali va tutto il mio ringraziamento – aggiunge Polegato – Sarà una bella sfida con la certezza che anche la squadra interna saprà dare un valore aggiunto spronati da un faro efficiente e competente com’è il direttore Elsa Bigai. Circa il nuovo consiglio ho la sicurezza matematica, conoscendo tutti i componenti, che ha tutte le motivazioni, la passione e l’orgoglio per fare bene».  Nella scorsa assemblea, intanto, è stato approvato all'unanimità il bilancio 2018 che ha registrato un utile di esercizio di € 1.222.980 e un valore della produzione, rispetto all’anno precedente, con un +0,83%, che ha raggiunto quota € 108.180.000. Un bilancio distinto da un leggero decremento delle vendite per il settore delle sementi, delle macchine e degli impianti per vigneti ma che evidenzia stabilità per  gli altri settori con un aumento in termini di vendita del comparto cerealicolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il nuovo consiglio di amministrazione rimarrà in carica fino al 2022 è sarà composto da 13 consiglieri eletti dai 49 votanti su 54 delegati, tra i componenti: Giorgio Polegato, Alessandro De Rocco (nominato vicepresidente), Mattia Mattiuzzo, Giannino Gatti, Luca Peruzzo, Marco Vuerich, Jony Daniel, Walter Feltrin, Fabio Piccolin, Valerio Nadal, Andrea Paladin, Gianni Dam, Lodovico Giustiniani. 

ALCUNI DATI   2018 
Quantità vendute: (1.629.417 barbatelle, 34.767 tonnellate di mangimi, 24.500 dosi di mais, 3.150.000 piantine da orto)    
Quantità raccolte: oltre  57.000 tonnellate di di cereali tra mais, soia, grano e orzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Malore improvviso, 40enne ricoverato in elisoccorso: è gravissimo

  • Lutto per lo scoutismo trevigiano: malore improvviso stronca Mario Favaretto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento