menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede di Portobuffolè

La sede di Portobuffolè

Consorzio Universitario di Pordenone: siglata intesa con la Friul Intagli per la formazione

L'azienda friulana, con diverse attività a Portobuffolè, ha scelto di sostenere la formazione universitaria di Pordenone con un impegno fino a 15 mila euro per finanziare anche borse di studio per i corsi di laurea

PORTOBUFFOLE' Si tratta di un importante accordo quello firmato in queste ultime ore tra il Consorzio Universitario di Pordenone e la Friul Intagli (con sede a Prata, ma con con diversi magazzini logistics e unità produttive anche a Portobuffolè), un'operazione principalmente decisa e approvata per il rilancio dell'università in tutta la zona. "Come avevo anticipato a ottobre - ha dichiarato Alessandro Ciriani, sindaco di Pordenone - questo è solo il primo passo per un più ampio coinvolgimento dei privati nel sostegno alla nostra struttura universitaria. Ci sto lavorando da mesi insieme al Presidente del Consorzio, il Prof. Giuseppe Amadio, l'assessore Alessandro Basso e altri preziosi amici. I risultati, come si vede, stanno arrivando! Un grazie sincero al sig. Maccan Inaco (residente a Portobuffolè, n.d.r.), imprenditore illuminato che ha compreso l'importanza della formazione per il futuro delle aziende pordenonesi". Il consigliere delegato all’istruzione Alessandro Basso ha invece voluto complimentarsi con il proprio primo cittadino: "Chapeau al nostro sindaco, cui va attribuita la paternità di questo ennesimo tributo a Pordenone!" mentre Valter De Martin, Consigliere Comunale con delega allo Sport a Portobuffolè, ha parlato di "orgoglio per il NordEst".

Nello specifico, nella sede di Friul Intagli è stato siglato il protocollo d’intesa per il sostegno dell’azienda al Consorzio universitario, firma che è propedeutica all’ingresso dell’azienda nella compagine sociale del Consorzio, una volta compiuti gli opportuni passaggi statutari. Il patto comporta un impegno fino a 15 mila euro per finanziare anche borse di studio per i corsi di laurea, con particolare riguardo al nuovo corso in 'Banca e finanza', al via da settembre 2016.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento