rotate-mobile
Economia

Crisi nel commercio di Marca: nel 2012 consumi più che dimezzati

Secondo l'indagine periodica di Unascom Confcommercio il 52 per cento dei commercianti trevigiani, nel 2012, hanno visto diminuire i consumi. Solo il 18 per cento, soprattutto nella grande distribuzione, ha segnato un aumento

Consumi dimezzati nei negozi della Marca, nel 2012. Tra posti di lavoro persi e tasse, i trevigiani hanno stretto le corde della borsa e spendono meno.

Almeno secondo l'ultima rilevazione periodica di Unascom Confcommercio, condotta su 150 operatori in nove comparti, tra i quali turismo e ristorazione.

Più della metà dei commercianti (il 52 per cento) ha notato un calo nei consumi della clientela. Ma c'è anche un 18 per cento che nel 2012 ha riscontrato un aumento, che nel caso della grande distribuzione sfiora il 45 per cento.

Per incentivare all'acquisto almeno la metà dei negozianti trevigiani ha ammesso di aver praticato sconti sul prezzo dei prodotti, mentre solo uno su dieci non è intervenuto in questo senso.

A soffrire più degli altri è stato il comparto automobilistico, con una flessione del 20 per cento della vendita di automobili nuove e del 13 per cento di quelle usate e l'avvio di un vero e proprio fenomeno di demotorizzazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi nel commercio di Marca: nel 2012 consumi più che dimezzati

TrevisoToday è in caricamento