menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo rapporto tra imprese e pubblica amministrazione: firmato il contratto sociale

Il presidente di Unindustria Treviso, Piovesana:"La collaborazione con la Direzione Interregionale delle Dogane per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia è un esempio consolidato di relazione tra le imprese e la Pubblica Amministrazione"

TREVISO Unindustria Treviso e la Direzione Interregionale delle Dogane per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia hanno firmato nella giornata di giovedì, un documento denominato “Contratto sociale”, al fine di realizzare iniziative congiunte per intensificare  il dialogo ed il confronto, tra sistema imprenditoriale ed Amministrazione doganale, su temi di comune interesse quali gli istituti, la prassi e gli adempimenti previsti dalla normativa in materia doganale e di accise. La firma è avvenuta a Palazzo Giacomelli tra Maurizio Montemagno, direttore interregionale delle Dogane per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia, e la presidente di Unindustria Treviso, Maria Cristina Piovesana. È intervenuta anche il Prefetto di Treviso, Laura Lega.

Si tratta di un’intesa particolarmente importante per un sistema imprenditoriale come quello trevigiano, particolarmente aperto alle relazioni internazionali, nel 2015 le esportazioni sono stimate attorno ai 12 miliardi di euro e il saldo attivo import – export oltre i 4 miliardi. Treviso è risultata essere nel terzo trimestre 2015 la quinta provincia in Italia per contributo positivo allo sviluppo delle esportazioni nazionali. Unindustria Treviso e l’Amministrazione doganale avevano siglato già un primo accordo nel 2008  per rispondere alle esigenze delle aziende del territorio di porre in essere incontri mirati sulle dinamiche operative, di volta in volta riscontrate come rilevanti, ai fini dell’ottimale gestione del flusso degli scambi commerciali con l’estero.

Una collaborazione che ha prodotto in questi anni risultati concreti e proficui, momenti di confronto su argomenti particolarmente complessi quali il valore in dogana, le royalty, l’origine e il Made in;  convegni su tematiche attinenti alle accise ed alle procedure doganali, con interventi di funzionari doganali in qualità di relatori; partecipazione a tavoli tecnici dedicati agli operatori doganali ed alle imprese del territorio. Grazie a questa collaborazione ed alla sinergia tra l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Unindustria Treviso e l’Università Ca’ Foscari si svolge da alcuni anni a Treviso anche un Master in Commercio, Fiscalità e Arbitrato Internazionale, con il quale ci si prefigge l’obiettivo di fornire utili strumenti di analisi e di gestione operativa del commercio con l’estero, attraverso l’apprendimento delle tecniche giuridiche, della fiscalità internazionale e della tecnica doganale.

“La collaborazione con la Direzione Interregionale delle Dogane per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia è un esempio consolidato e virtuoso di relazione tra le imprese e un importante organismo della Pubblica Amministrazione – dichiara Maria Cristina Piovesana -. Con i suoi rappresentanti abbiamo condiviso momenti di dialogo e di ascolto con l’obiettivo di risolvere, quando possibile, i problemi delle aziende e rispondere alle loro esigenze. Consideriamo questa collaborazione di grande rilievo anche come esempio virtuoso di come auspichiamo possa diventare la collaborazione con tutte le Amministrazioni Pubbliche nel territorio. Abbiamo dedicato a questo tema l’Assemblea e il 2016 sarà l’anno in cui questa volontà di lavorare insieme e di lavorare meglio inizierà a concretizzarsi con progetti mirati per ciascuna Amministrazione. Per questo abbiamo scelto, d’accordo con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, di definire il documento sottoscritto come Contratto sociale. Un cambio di passo che, ci auguriamo, possa essere solo il primo di una lunga serie di passi verso un migliore rapporto tra Imprese e Pubblica Amministrazione, finalmente Alleati per competere”.

“L’informazione mirata e continua come anche l’organizzazione di momenti di approfondimento e di confronto sugli istituti, la prassi e gli adempimenti previsti dalla normativa in materia doganale e di accise sono da considerare strumenti preziosi ed utili per supportare la crescita delle aziende, presenti sul territorio, in un sistema di scambi economici, come quello attuale, caratterizzato da continue innovazioni e che sempre più richiede una capacità competitiva da esprimere rispetto a competitor che operano a livello globale. Un operatore costantemente informato è un operatore attento agli adempimenti da porre in essere, che conosce le potenzialità degli istituti doganali e che è in grado di usufruire, nella gestione delle operazioni di import/export, delle semplificazioni operative previste dalle disposizioni comunitarie.

Attraverso il "contratto sociale" viene ribadita proprio quella volontà, già espressa nel 2008, di porre in essere iniziative congiunte che, nel pieno rispetto delle proprie competenze ed attribuzioni, possono in modo concreto rendere sempre più diretto il dialogo tra il mondo imprenditoriale e l’Amministrazione doganale”, dichiara Maurizio Montemagno, Direttore Interregionale delle Dogane per il Veneto e il FriuliVenezia Giulia. L’accordo avrà validità fino al 31 dicembre 2018.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Schianto tra due moto e un'automobile: morto un centauro 25enne

  • Cronaca

    Lutto a Follina, l'alpino Mario Naibo è andato avanti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento