rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Economia

Contrazione dei consumi, Partito dei Pensionati: difendere il lavoro

I dati Istat rivelano una consistente contrazioni dei consumi. Colpa della crisi e della crescente disoccupazione, denuncia Germano Zanella (Partito dei Pensionati)

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

"I dati Istat segnalano un crollo, su base annua, del 6,8%, delle vendite al dettaglio e quello che deve fortemente preoccupare è che il crollo tocca anche il settore alimentare, che segna un -6,1%. – ha dichiarato il Segretario Regionale del Partito Pensionati, Germano Zanella – Questi dati fotografano una situazione gravissima in cui si trovano milioni di italiani che, una volta esauriti i risparmi, trovatisi in grave difficoltà economica, hanno ridotto anche gli acquisiti alimentari, tant’è che la forte flessione ha riguardato anche i discount alimentari che segnano un -3%".

"A giudizio del Partito Pensionati – ha proseguito Zanella – la crisi si sta ulteriormente inasprendo, anche a causa della chiusura di tante aziende e dell’aumento della perdita di posti di lavoro. Sino ad oggi si è tagliato il superfluo o comunque quelle spese che potevano essere ridotte o cancellate ma ora si arriva a risparmiare anche sui generi alimentari".

"Appare di tutta evidenza che il Governo Monti deve invertire, da subito, la rotta, porre fine alla tassa selvaggia e porre in essere politiche di alleggerimento fiscale, di aiuti alle famiglie e di sostegno all’economia.

"È necessario difendere il lavoro e creare nuova occupazione – ha concluso Zanella –, altrimenti la battaglia contro la crisi è già persa e all’orizzonte vi può essere quello che nessuno si augura, cioè il fallimento, che sarebbe una tragedia per il popolo italiano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrazione dei consumi, Partito dei Pensionati: difendere il lavoro

TrevisoToday è in caricamento