Credito Trevigiano e Vedelago insieme per le borse di studio ai migliori studenti

Il Comune ha stanziato per l'occasione 15 mila euro mentre l'istituto di credito ha donato 8 mila euro

Sostenere famiglie e mondo giovanile, ma anche incentivare lo studio e l'istruzione. Sono gli obiettivi condivisi tra Comune di Vedelago e Credito Trevigiano alla base del sodalizio che, per il secondo anno, promuove il progetto “Bando Borse di Studio – anno 2020: Il meglio che c'è". La storica Banca di Credito Cooperativo del territorio, infatti, ha deciso di rinnovare anche quest'anno l'erogazione di un contributo - pari ad 8 mila euro - per sostenere gli studenti del Comune che si sono distinti per i risultati conseguiti in ambito scolastico ed accademico. Nei giorni scorsi nella sede dell'Istituto, alla presenza del presidente di Credito Trevigiano Pietro Pignata e, per l'Amministrazione Comunale di Vedelago, del sindaco Cristina Andretta e del vicesindaco Marco Perin, la consegna ufficiale dell'assegno, precedentemente rinviata a causa dell'emergenza Covid.

Spiega il sindaco e assessore alla pubblica istruzione, Cristina Andretta: “Confermiamo la gratitudine nei confronti della Banca di Credito Cooperativo che, per il secondo anno, sostiene il riconoscimento agli studenti meritevoli, dimostrando interesse e attenzione verso i nostri ragazzi che, con impegno e dedizione, si dedicano allo studio per gettare le fondamenta del proprio futuro. La somma versata dalla Banca andrà ad integrare quanto stanziato dal Comune per lo stesso progetto. Si tratta di oltre 15mila euro destinati ai 91 beneficiari di un'età compresa tra i 15 e i 26 anni, che si sono distinti con successo al termine degli anni accademici e scolastici 2018/2019 e, eccezionalmente, 2017/2018 ed i quali riceveranno la borsa di studio nella cerimonia pubblica prevista per il 26 settembre prossimo in occasione dell’evento Il Meglio che c’è”. 

Più nello specifico, le borse di studio, così come da bando dell'Amministrazione Comunale di Vedelago, saranno consegnate ai giovani residenti nel territorio di Vedelago che hanno conseguito un diploma di laurea triennale o magistrale con punteggio compreso tra il 105 e il 110 e lode nonché ai diplomati con punti tra i 95 e 100 con lode alla maturità e con punteggio tra l'8 e il 10 e lode alla scuola secondaria di primo grado. Il periodo di riferimento è stato sia l'anno scolastico 2018/2019 sia, su volontà dell'Amministrazione tramite una specifica riapertura dei criteri di partecipazione, l'annualità precedente. 

«Il rinnovato sostegno di Credito Trevigiano al progetto "Il meglio che c'è" del Comune di Vedelago suoni come un augurio alle giovani generazioni e alle loro famiglie, perché comprendano sempre di più l'importanza dello studio e della formazione personale» è il messaggio del presidente di Credito Trevigiano Pietro Pignata, «allo stesso tempo un momento storico come quello attuale, contraddistinto durante lockdown dalla didattica a distanza, ha visto emergere problematiche serie per famiglie e studenti. Mi riferisco anche al solo accesso alle lezioni, perché senza strumentazioni tecnologiche o perché impossibilitati ad utilizzarle. Stimoli positivi come quelli che possono derivare da una borsa di studio, sia perché può sostenere l’acquisto di tecnologie sia perché può risultare un sostegno a giovani studenti meritevoli di famiglie in difficoltà, sono pertanto quantomai significativi. Questi ostacoli, d’altronde, non hanno risparmiato il nostro territorio: una Banca come la nostra, così radicata, su questi fronti intende continuare a dare il proprio contributo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Tematiche quali scuola, cultura, sanità ed associazionismo, da sempre, sono al centro delle attenzioni del nostro Istituto di Credito Cooperativo» chiude Pignata, «è su queste, d'altronde, che trovano base i migliori valori che il nostro territorio sa esprimere e che, a loro volta, dovranno essere alla base della società di domani. Della società che sarà dei ragazzi di oggi». Il sostegno all'iniziativa delle borse di studio del Comune di Vedelago, aggiunto al proprio "Progetto studenti - Premio all’Eccellenza", alla donazione di 50 mila euro all'Usl 2 durante l'emergenza Covid, ai contributi e ai servizi erogati tramite il proprio braccio operativo solidale "VitaPiù" alla cui Onlus Accademia della solidarietà, peraltro, è stata di recente donata un’ambulanza attrezzata del valore di 100 mila euro, impegnano Credito Trevigiano, per il 2020, per un totale di 370 mila euro complessivi. Tutti gli stanziamenti rientrano nel progetto di interventi a favore del territorio predisposto a gennaio dal Consiglio di Amministrazione della Banca e successivamente implementato con la donazione all’Usl 2 Marca Trevigiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Superenalotto, doppia vincita nel weekend in provincia di Treviso

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Una folla commossa per dare l'ultimo saluto al piccolo Tommaso

  • Coronavirus, Zaia: «Gli immigrati della Serena devono tornare a casa loro»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento