Economia

Cresce la rete internazionale di CSM Codognè: nuova filiale tedesca per l'azienda

La CSM Tube Deutschland avrà sede a Francoforte, per un rilancio produttivo favorito dagli importanti investimenti negli ultimi anni che non hanno subito battute d’arresto nel periodo pandemico

CSM Group di Codognè, azienda manifatturiera condotta dalla famiglia Trolese, continua l’espansione internazionale e annuncia l’apertura della nuova società tedesca CSM Tube Deutschland con sede a Francoforte. “Dovevamo scegliere se aspettare il delinearsi della situazione pandemica, oppure sfruttare questo momento per attivare quei processi che spesso sono rimandati, poiché concentrati sulla costante crescita; crescita che ha contraddistinto le performance del gruppo negli ultimi anni, con incrementi registrati, sempre a doppia cifra anno su anno Siamo un’azienda veneta, radicata nel nostro territorio, e proiettata fin dall’inizio verso l’export. La nostra rete internazionale, collegata strettamente alla capogruppo italiana, ha l’obbiettivo di essere vicini ai clienti e alle loro esigenze”, dichiara la Presidente del Gruppo Elisabetta Trolese.

E così, un momento di difficoltà diventa una occasione per proiettare il Gruppo nel futuro. La filiale tedesca affiancherà le società del gruppo CSM Tube e CSM Machinery situate in Italia, alla CSM Tube do Brasil in Sudamerica e alle CSM Tube Usa e Oakely Industrial Machinery in Nord America. Un processo di crescita che segue linee guida ben definite e anche grazie all’impegno per la sostenibilità, con l’introduzione da alcuni anni del codice etico, come guida per dipendenti fornitori e clienti, e a un costante impegno sul tema ambientale. CSM Group è stata apripista non solo per ottenere le certificazioni, ma in un tangibile impegno nell’economia circolare applicata alla produzione manifatturiera con l’acciaio inox.

“Il bilancio di questi primi sei mesi del 2021 indica che abbiamo visto giusto nel prevedere la pronta ripartenza del mercato, anche con volumi importanti, che consentiranno di superare le aspettative di budget e i risultati pre-covid, che si attestavano su un fatturato consolidato superiore ai 70 milioni di euro di fatturato”, continua Marco Trolese Presidente di CSM TUBE.

Un rilancio produttivo favorito dagli importanti investimenti negli ultimi anni e che non hanno subito battute d’arresto nel periodo pandemico. Si tratta di sviluppo nell’ICT con nuovi software, nuove linee di produzione con significative innovazioni tecnologiche, programmi di ricerca e sviluppo in collaborazione con l’Università di Padova. Ampliata anche la superficie dello stabilimento trevigiano, da 9.000 mq a 15.000 mq con la ricerca di nuovi collaboratori, per il quali viene predisposto un piano di crescita e formazione costante durante l’attività lavorativa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cresce la rete internazionale di CSM Codognè: nuova filiale tedesca per l'azienda

TrevisoToday è in caricamento