menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi, provincia di Treviso rischia la de-industrializzazione

A sostenerlo è il segretario generale della Cgil Treviso, commentando la nuova rilevazione sullo stato occupazionale della provincia di Treviso

Non solo ci sono interi settori che rischiano di scomparire ma andiamo verso la de-industrializazzione di alcune importanti aree produttive del territorio". A sostenerlo è il segretario generale della Cgil di Treviso, Giacomo Vendrame, commentando la nuova rilevazione sullo stato occupazionale della provincia di Treviso.

"Dietro ai numeri - ha proseguito - si cela una situazione drammaticamente complessa che non solo pesa su reddito e qualità della vita di migliaia di famiglie ma rischia di cancellare il futuro di un’intera generazione e di lasciare sulla strada gli over 50, che usciti dal mercato del lavoro restano senza impiego e sono difficilmente riqualificabili. È allora necessario mettere in campo progetti pubblici-privati che possano aprire a nuove prospettive per difendere i posti di lavoro, provare a crearne di nuovi e attirare investimenti". Fra il 2011 ed il 2012 le assunzioni fra gli under 19 in provincia di Treviso sono infatti scese del 26,8%, di quelli della fascia successiva, fino a 24 anni, del 9,2% e di chi non arriva a 30 anni del 13,9%. (ANSA)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Aeroporto Canova: «Traffico illecito di 127mila euro prima della chiusura»

  • Incidenti stradali

    Scontro tra due auto, una finisce nel fosso: guidatori in ospedale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento