"Da Vittorino": il Comune regala una targa per i 50 anni d'attività dei De Vidi

Il sindaco di San Biagio: «L’attività commerciale della famiglia De Vidi è un punto di riferimento per la nostra comunità, dove professionalità e simpatia sono di casa»

La consegna della targa

Cinquant’anni a servizio del paese, sfornando ogni mattina il pane fresco, servendo un caffè o uno snack sempre con il sorriso sulle labbra. La famiglia De Vidi, oggi titolare del locale “Da Vittorino” di Olmi, ha festeggiato l’ambito anniversario il 1^ settembre scorso con autorità, clienti, fornitori ed amici. Presente il sindaco Alberto Cappelletto che, assieme all’assessore alle attività produttive Marco Mion, ha consegnato una targa commemorativa a Vittorino prima della foto di gruppo con i festeggiati, mamma Maria Teresa, il fratello Alvise (super campione paralimpico) e la sorella Monia, a cui si è unito anche il parroco don Edy Savietto.

Era il 1^ settembre 1970 quando Giovanni De Vidi con la moglie Maria Teresa Menegazzi, presero in mano il panificio e bar del paese. Le attività erano comunicanti e assomigliavano già ai “pane & caffè” oggi tanto di moda. Nel 1976, acquistato l’immobile, procedettero ad una prima ristrutturazione: nacque il “Bar Centrale”, storica sede della società ciclistica Pedale Pro Olmi. Dopo vent’anni, nel 1996, alla gestione del bar è subentrato il figlio Vittorino, trasformandolo nel pub snackeria “Doppio Grido”. Nel 2013 Vittorino unificò il locale con il panificio che, dal 2002 dopo la morte del papà, era stato affidato a terzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel 2015 un’ultima ristrutturazione ha dato vita al locale “Da Vittorino”, attività che vede all’opera uno staff di 20 persone che si occupa anche della pasticceria e della ristorazione. «L’attività commerciale della famiglia De Vidi – ha detto il sindaco – è un punto di riferimento per la nostra comunità, dove professionalità e simpatia sono di casa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Elezioni in Veneto: guida al voto per Referendum, Regionali e Amministrative

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento