rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Economia Montebelluna

D.B. Group, anno record di assunzioni e di risultati: «Investiamo nella sostenibilità»

Nella logistica la pandemia ha riportato al centro le risorse umane e nel 2021 l'azienda ha registrato un aumento del 30% nel numero delle spedizioni, oltre ad fatturato consolidato che ha superato i 300 milioni di euro

D.B. Group, multinazionale di spedizioni, logistica integrata e consulenza doganale con sede a Montebelluna, ha aumentato fino al 25% i premi ‘flexible benefit’, introducendo anche i buoni pasto e ha confermato la strategia di mettere a disposizione dei lavoratori servizi non monetizzati. Tra questi, la flessibilità oraria, la copertura sanitaria, lo smart working, incontri dedicati all'uso dei servizi previsti dal Ccnl ‘Logistica, Trasporto Merci e Spedizione’, assistenza per le dichiarazioni dei redditi, servizio di lavanderia e di ricezione ordini online. Prende così nuove forme la sensibilità nei confronti dei lavoratori, accresciuta dalla pandemia.

Le iniziative di welfare dell’azienda hanno trovato riscontro nel mercato del lavoro e nel piano assunzioni che hanno rivitalizzato i dipartimenti: dalla dogana al commerciale, dai servizi interni alla logistica. Nel 2021 D.B. Group ha infatti assunto, solo in Italia, 37 persone e già altre 8 sono entrate in azienda nel 2022: e ora, tra le sedi di Montebelluna, che ospita il quartier generale, e quelle di Milano, Verona e Prato, gli occupati sono 280. “Siamo un’azienda di servizi”, ha ricordato l’amministratore delegato Silvia Moretto, “e le nostre persone la rappresentano nel mondo, verso i clienti e verso i fornitori. A ogni DBGrouper, nuovo assunto, viene offerto un albero nella foresta D.B. Group, ricca ormai di 834 piante presenti in varie località del globo. È un concreto richiamo alla cultura della sostenibilità, intesa anche come impatto sul territorio sul quale insistono le sedi del Gruppo e sul benessere dei dipendenti, attualmente oltre il 60% donne”.

Nel campo delle risorse umane l’azienda sta con il piede sull’acceleratore. Assumono rilievo strategico gli investimenti in formazione, non solo tecnica, per lo sviluppo di capacità e competenze necessarie ad affrontare le sfide dello scenario mutevole nel quale opera la società. “Investiamo nella creazione e nella crescita di una cultura condivisa per la gestione del cambiamento: la logistica è tra le innumerevoli attività che l’onda lunga della pandemia ha profondamente modificato”, ha detto l’amministratore delegato, “e nel nostro mercato il mondo aveva già iniziato a cambiare; noi, tra i primi, abbiamo introdotto il servizio via treno dalla Cina, quando il sistema consolidato dei trasporti erodeva i margini delle società di logistica”.

L’esercizio 2021 per D.B.Group è stato un anno record. Nonostante il costo dei noli salito alle stelle, il numero delle spedizioni è aumentato del 30%, il fatturato consolidato ha superato i 300 milioni di euro, registrando una crescita del 60% rispetto al periodo precedente la pandemia e con le nuove aperture, in Italia e all’estero, i magazzini del Gruppo superano ormai i 310 mila metri quadri.  “In un momento così critico per i trasporti internazionali - ha ricordato Silvia Moretto - assistiamo ad una riscoperta del ruolo della logistica, a una valorizzazione del nostro lavoro, determinante per la competitività non solo delle aziende clienti ma anche dei nostri stessi Paesi”. Dopo uno stop forzato dalla pandemia, il network internazionale è ripartito con il potenziamento della sede di Chengdu in Cina e l’apertura del 49. ufficio in Indonesia, a Surabaya, il secondo dopo quello di Jakarta inaugurato tre anni fa. “Ci aspettiamo di festeggiare molto presto l’ufficio numero 50”, ha commentato Vittorino De Bortoli fondatore insieme al fratello Valter dell’azienda 42 anni fa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

D.B. Group, anno record di assunzioni e di risultati: «Investiamo nella sostenibilità»

TrevisoToday è in caricamento