rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Economia Ippodromo / Viale G. G. Felissent, 20

Dba Group realizzerà il primo impianto di distribuzione a idrogeno per la nautica da diporto

Entro la fine del 2024 l'azienda trevigiana e Natpower H apriranno la prima stazione di idrogeno presso la Marina di Sant’Elena a Venezia. Il concept architettonico della nuova stazione di rifornimento è stato progettato da Zaha Hadid Architects

DBA Group S.p.A., società quotata sul mercato Euronext Growth Milan di Borsa Italiana e fra le principali realtà in Italia di consulenza tecnica, ingegneria, project management e soluzioni ICT per la gestione del ciclo di vita di opere e infrastrutture a rete mission-critical, prosegue nel suo impegno a supporto della transizione energetica, digitale ed ecologica del Paese e NatPower H, del Gruppo NatPower, primo sviluppatore globale di infrastrutture innovative per la produzione, stoccaggio e rifornimento di idrogeno verde per la nautica da diporto, hanno raggiunto un’intesa, tramite la controllata DBA PRO S.p.A.,  per la fornitura di servizi di ingegneria per la progettazione del primo impianto di distribuzione di idrogeno per uso nautico a Venezia.

Tra le prime 10 società di ingegneria in Italia secondo il “Report 2023 on the Italian architecture, engineering and construction industry” di GUAMARI, DBA Group e NatPower H – che con un investimento di 100 milioni di euro punta a sviluppare e costruire 100 stazioni di rifornimento idrogeno per lo yachting - annunciano un accordo che prevede la definizione dello standard realizzativo del nuovo impianto di distribuzione di idrogeno. Il concept architettonico della nuova stazione di rifornimento per le imbarcazioni è stato ideata e progettata da Zaha Hadid Architects e prevederà, tra l’altro, l’installazione dell’impiantistica idrogeno in una struttura innovativa stampata con tecnologia 3D. DBA Group sarà responsabile della fornitura dei servizi di ingegnerizzazione dello standard realizzativo, modellazione fluidodinamica e analisi Fire Safety Engineering; per la prima installazione di Venezia saranno inoltre forniti tutti i servizi necessari alla realizzazione dell’opera in fase di progettazione e di cantiere.

I commenti

«Il nostro gruppo - commenta Raffaele De Bettin, ceo di DBA Group - sta realizzando diverse iniziative a sostegno del Paese nel suo percorso di transizione ecologica, come specificato nel nostro Piano industriale al 2026, con l’obiettivo di promuovere la sostenibilità ambientale attraverso modalità di trasporto ‘ecologiche’. Dopo il recente accordo siglato con H2C per lo sviluppo dell’utilizzo di idrogeno “verde” per aeromobili a pilotaggio remoto, questo nuovo incarico a Venezia conferma ancora una volta il nostro ruolo di partner strategico a fianco di realtà impegnate come noi nel processo di decarbonizzazione, mettendo a disposizione le nostre competenze nelle diverse applicazioni dei nuovi vettori energetici a per il miglioramento complessivo dell’ambiente e della qualità della vita delle persone che lo popolano».

«Questo accordo rappresenta uno degli step fondamentali che ci porteranno alla realizzazione della prima stazione di rifornimento di idrogeno per la nautica da diporto - conclude Andrea Minerdo, CEO di NatPower H -. Una milestone che siamo lieti di condividere con DBA Group. Nei prossimi anni assisteremo a una radicale transizione ecologica nel settore dello yachting, supportata e resa possibile anche dagli investimenti e dal lavoro di NatPower H. Entro la fine dell’estate  2024,  installeremo a Venezia la prima stazione di idrogeno e saremo in grado di rifornire le prime imbarcazioni a zero emissioni che transiteranno in Laguna».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dba Group realizzerà il primo impianto di distribuzione a idrogeno per la nautica da diporto

TrevisoToday è in caricamento