menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Marca ancora soffocata dalla crisi: raddoppia la disoccupazione

Dal 3,4 per cento al 7,3 in un anno. Diminuiscono invece i licenziamenti delle donne, ma non quelli degli stranieri della Marca

TREVISO — Il tasso di disoccupazione in provincia di Treviso in un anno è raddoppiato. Dal 3,4 per cento dell’anno scorso, ora si è toccato il picco del 7,3 per cento. L’aumento coinvolge soprattutto il settore maschile, passato da un tasso di disoccupazione del 2 per cento al 6,7 per cento.

Lo ha rilevato l’Osservatorio Economico di Treviso che mercoledì ha presentato i risultati di un’indagine. Allo stesso tempo, con la crescita del livello di disoccupazione, è diminuito del 4 per cento il tasso di occupazione (dal 68,43 al 64,4 per cento).

Raddoppiano anche i lavoratori in mobilità, che dal 2008, quando se ne contavano 1.234, nel 2013 sono diventati 2.872. I lavoratori stranieri licenziati sono passati dall11,4 per cento al 15 per cento. Si riducono invece i licenziamenti delle donne: nel 2008 riguardavano il 53,2 per cento, l’anno scorso invece il tasso è sceso al 36,6 per cento.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto Canova, Ryanair annuncia la programmazione estiva

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento