Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

Nuovi distretti del commercio: sono 17 in Veneto, tre nella Marca

Mercoledì 10 febbraio l'annuncio dell'assessore regionale Marcato. In provincia di Treviso nascono il distretto di Zero Branco, Pederobba e il distretto urbano "Terre d'acqua" di Silea

Centro commerciale (Foto d'archivio)

Tre nuovi distretti del commercio in altrettanti Comuni della provincia di Treviso: si tratta del distretto di Zero Branco, Pederobba e del distretto urbano "Terre d'acqua" di Silea.

Li ha presentati oggi, mercoledì 10 febbraio, Roberto Marcato, assessore regionale allo sviluppo economico. 17 i nuovi distretti del commercio a livello regionale con il coinvolgimento di 41 Comuni. L'elenco dei distretti del commercio della Regione del Veneto aggiornato comprende, quindi, ora 82 distretti (coinvolgenti complessivamente 161 amministrazioni comunali), sui quali la Regione effettuerà un'azione di monitoraggio sull'attuazione delle iniziative contenute nelle proposte di individuazione. «Il numero di richieste ed il livello dei progetti presentati dimostrano che l’idea dei distretti del commercio non solo piace ma, oggi, alla luce della situazione che stiamo vivendo con la pandemia, rappresentano un’occasione più unica che rara per fare sinergia e unire le forze per il rilancio. Abbiamo lavorato molto con i Comuni, Anci e con le associazioni di categoria per arrivare a far sì che i distretti siano indispensabili strumenti per il rilancio dei nostri centri e delle piccole attività commerciali. Sono strumenti già collaudati e apprezzati dagli imprenditori, che ora, grazie alla stretta collaborazione con le amministrazioni comunali possono diventare volano per il rilancio commerciale del nostro tessuto urbano e delle attività che lo rendono vivo».

Il segretario generale di Confcommercio Veneto, Eugenio Gattolin, commenta la notizia con queste parole: «È un passo che avevamo auspicato anche noi e per il quale, pertanto, esprimiamo soddisfazione. Pur con le difficoltà che talvolta si sono registrate nel loro avvio, i distretti del commercio sono la strada giusta su cui insistere. Rappresentano, infatti, un modello molto importante per il rilancio dei centri urbani, sia per quanto riguarda il supporto al commercio di vicinato, particolarmente in sofferenza in questo periodo,  che per la riqualificazione urbanistica di parti di città. Bene, dunque, che aumenti progressivamente il numero delle Amministrazioni comunali coinvolte in Veneto su questa partita, che siamo certi darà i suoi frutti rispetto agli obiettivi strategici perseguiti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi distretti del commercio: sono 17 in Veneto, tre nella Marca

TrevisoToday è in caricamento