rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Economia

Confagricoltura Treviso: «Un'azienda agricola su quattro guidata da donne»

Dati incoraggianti quelli raccolti sulle imprese agricole della Marca in occasione dell'8 Marzo: donne presenti soprattutto nelle coltivazioni di colture non permanenti e in viticoltura

In provincia di Treviso un’impresa agricola su quattro è femminile: a dirlo sono i dati 2022 sulla consistenza delle imprese attive in agricoltura, raccolti da Confagricoltura Treviso in collaborazione con la Camera di Commercio di Treviso e Belluno e pubblicati in occasione dell'8 Marzo, Festa della donna.

I dati

Secondo il rapporto, delle 14.008 imprese attive nel comparto agroalimentare, 3.437 sono gestite da donne. L’ambito nel quale la presenza delle donne è maggiormente diffusa, è quello delle coltivazioni di colture non permanenti, dove le imprese guidate da donne sono il 30% del totale (1.160 su 4.622). A trainare questo dato, troviamo la coltivazione di cereali (836 imprese), di ortaggi (143) e di tabacco e piante tessili (136). Dinamica analoga si registra per le coltivazioni di colture permanenti, che vede 1.792 imprese gestite al femminile, ovvero il 25% delle 6.494 totali. Il settore che lancia il segnale più importante è quello della viticoltura, che vede 1.723 imprese a conduzione femminile, sintomo della crescente rilevanza che le donne rivestono nella gestione di aziende vinicole, cantine e più in generale nella produzione di vini di alta qualità, fiore all’occhiello del territorio trevigiano.

Il commento

«Le donne hanno dimostrato di avere una grande capacità di gestione delle aziende agricole, e di saper far fronte alle esigenze del mercato e alle nuove sfide della nostra contemporaneità. Questo scenario rappresenta un punto di partenza: se da un lato le imprese femminili contribuiscono a promuovere una maggiore equità di genere, e a sviluppare innovazione e nuova creatività al settore, dall’altro ci sono ancora molte battaglie da portare avanti - le parole di Martina Dal Grande, presidente Anga Treviso -. È quindi necessario sostenere con un impegno costante e duraturo la presenza femminile nel mondo agricolo e garantire le stesse possibilità per tutti gli occupati e per le nuove generazioni che si affacciano a questo settore: dobbiamo insegnare loro che non esistono mestieri di genere e incoraggiare le giovani donne a intraprendere quei percorsi di studio dove la loro presenza è sottorappresentata, come ad esempio le materie STEM. Solo così saremo in grado di assicurare un futuro inclusivo, giusto e sostenibile per tutte le lavoratrici e i lavoratori». Alla luce di questa panoramica, per favorire l’occupazione femminile nel comparto, Confagricoltura Treviso ha deciso di dedicare loro un nuovo appuntamento di formazione in programma per maggio: un modulo di 8 ore riservato alle donne, per abilitarsi alla conduzione di trattori agricoli o forestali a ruote, che si svolgerà il 9 e 10 maggio alle Cantine Merotto di Farra di Soligo e alla Rasera S.r.l di Vidor.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confagricoltura Treviso: «Un'azienda agricola su quattro guidata da donne»

TrevisoToday è in caricamento