menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto Enrico Carraro

In foto Enrico Carraro

Enrico Carraro è il nuovo presidente di Confindustria Veneto

Carraro prende il posto del dimissionario Matteo Zoppas. Padovano d'origine è stato eletto all'unanimità dal Consiglio. Gli auguri del Governatore Zaia: «Ci aspettano sfide importanti»

«Mi complimento con Enrico Carraro per la prestigiosa nomina e gli auguro buon lavoro, nell'interesse di tutta l’economia veneta, che si regge su uno spirito imprenditoriale non comune e famoso in tutto il mondo».

Con queste parole, il presidente del Veneto, Luca Zaia, si è congratulato con il neo presidente degli Industriali veneti, il padovano Enrico Carraro, indicato all'unanimità dal Consiglio di Presidenza di Confindustria Veneto. «Abbiamo davanti sfide importanti, come la ripresa economica, mutamenti del mercato del lavoro e delle professioni che richiedono riflessioni profonde su sistema scolastico e formativo, mutamenti sostanziali del fare impresa per effetto della digitalizzazione e dei cambiamenti della globalizzazione e dei mercati, una congiuntura internazionale su questo assai complessa, ma anche occasioni significative, come l’indotto imprenditoriale delle Olimpiadi invernali 2026 e le qualità assoluta dei nostri prodotti e delle nostre produzioni – dice Zaia – Carraro troverà nella Regione, com'è sempre stato, un interlocutore attento e collaborativo. Di fatto abbiamo lo stesso obiettivo: il benessere presente e futuro dei veneti, di chi fa impresa e di chi nelle imprese lavora».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento