menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Monica Giomo

Monica Giomo

Exploit dell’Isee al Caaf Cgil nel primo trimestre 2021: + 24% di richieste

Non si arresta il boom delle pratiche per accedere alle prestazioni sociali agevolate. Rialzo ora atteso anche per richiedere il Reddito di Emergenza e il nuovo Assegno Unico per i Figli

Exploit dell'ISEE al CAAF CGIL Treviso nel primo trimestre 2021, con il numero delle Dichiarazioni Sostitutive Uniche – necessarie al calcolo dell'indicatore della situazione reddituale – che tocca l’impressionante cifra di 12.269 (+24% rispetto agli stessi mesi del 2020). Un balzo, quello delle pratiche per accedere alle prestazioni sociali agevolate, che si colloca nel solco di una curva crescente nell’ultimo triennio (+33% se comparato allo stesso periodo del 2019) ancora lontana da raggiungere il picco. Sono già oltre 1.500 gli appuntamenti per ottenere l’ISEE fissati per il mese di aprile 2021 nelle 17 sedi del Centro di Assistenza Fiscale della Camera del Lavoro nel territorio provinciale, ma è atteso un ulteriore rialzo delle richieste legato alle novità introdotte dal legislatore in materia di sostegni alle famiglie. Monica Giomo, Amministratrice delegata del CAAF CGIL Treviso: “Con il Reddito di Emergenza esteso a una più ampia platea di beneficiari, così come previsto dal Decreto Sostegni, e l’introduzione del nuovo Assegno Unico per i Figli ci attendiamo un nuovo e cospicuo incremento della pratiche ISEE anche nei prossimi mesi”.

Nel primi tre mesi del 2021 il saldo delle DSU – le Dichiarazioni Sostitutive Uniche necessarie al calcolo dell'ISEE – elaborate dal Centro Autorizzato di Assistenza Fiscale della CGIL di Treviso registra una crescita del 24%. Se nello stesso periodo del 2020 erano state 9.926 le pratiche istruite per l'ottenere l'ISEE, il primo trimestre del 2021 fa registrare un vero e proprio balzo delle domande elaborate, con 12.269 DSU. Un incremento che si colloca in un quadro caratterizzato da una curva di crescita di lungo periodo, così come evidenziato dalle rilevazioni sull’andamento delle domande gestite nei mesi di gennaio, febbraio e marzo dell’ultimo triennio (+33% rispetto alle 9.295 dell’intervallo 2019), e che pare ancora lontana da raggiungere il picco. Al CAAF CGIL Treviso, infatti, sono già oltre 1.500 gli appuntamenti fissati per ottenere l’ISEE nel solo mese di aprile 2021. Parallelamente è atteso un ulteriore rialzo a seguito delle più recenti novità introdotte dal legislatore per rispondere alle difficoltà emerse con l’emergenza epidemiologica da Covid-19. È il caso dell’entrata in vigore dell’Assegno Unico per i Figli e dell’estensione a una più ampia platea di beneficiari di misure di sostegno già esistenti, come per il Reddito di Emergenza, con accesso regolato proprio dall’indicatore che fotografa la situazione reddituale del nucleo familiare.

“Con il Reddito di Emergenza esteso dal Decreto Sostegni a una più ampia platea di beneficiari come, tra gli altri, i lavoratori che hanno terminato NASpI e DisColl e che si trovano in determinate condizioni, nonché con l’introduzione del nuovo Assegno Unico per i Figli, in partenza dal 1° luglio 2021 – afferma Monica Giomo, Amministratrice delegata CAAF CGIL Treviso – ci attendiamo un nuovo e cospicuo incremento delle pratiche ISEE anche nei prossimi mesi. Siamo consapevoli dell’importante ruolo di supporto che offriamo a famiglie, lavoratori e pensionati, soprattutto in questa fase così critica e delicata, motivo per il quale ci siamo già attrezzati per rispondere a questa prevista crescita delle richieste. Il CAAF CGIL è a disposizione di tutti i cittadini con il servizio ISEE gratuito e su appuntamento, nel rispetto delle disposizioni a tutela della salute, prenotabile al numero unico 0422 4091, valido per tutta la provincia, o tramite l’App per smartphone Digita Cgil”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento