Fatturazione elettronica, Camera di Commercio al fianco delle imprese

Già disponibili anche le funzioni per la fatturazione tra imprese e privati, in vista dell’obbligo che in Italia scatterà da gennaio 2019

TREVISO Già disponibili anche le funzioni per la fatturazione tra imprese e privati, in vista dell’obbligo che in Italia scatterà da gennaio 2019 Sono concreti e immediati i vantaggi per le imprese derivanti dall’ utilizzo del software camerale per la fatturazione elettronica. E’ per questo motivo che la Camera di Commercio invita le 115mila imprese e unità locali di Treviso e Belluno a servirsene confidando nell’assistenza diretta e personalizzata degli operatori camerali.  Il portale camerale per la fatturazione elettronica è gratuito e molto semplice da utilizzare, consente il trasferimento diretto dei dati all'Agenzia delle Entrate e la conservazione e l'archiviazione delle fatture pregresse anche emesse con altri sistemi.

Per quanto riguarda la fatturazione elettronica in generale – sottolinea il Presidente Mario Pozza - i vantaggi sono quelli propri dell'informatizzazione dei servizi quali la rapidità delle pratiche con un notevole risparmio di tempo, l’ archiviazione automatica, il dialogo diretto con altre imprese e amministrazioni, la creazione di data base. Parliamo dunque d’ innovazione dei processi amministrativi con un sensibile abbattimento dei costi che per le nostre piccole medie imprese diventano dei preziosi asset per competere. Dall'introduzione della fatturazione elettronica (31.3.2015) hanno usufruito del software messo a disposizione dalla Commercio di Treviso – Belluno 385 imprese di Belluno (per 4.453 fatture emesse) e 1468 imprese di Treviso (per 15.790 fatture emesse).

L’invito a servirsi della fatturazione elettronica  – conclude il Presidente Pozza - è rivolto a tutte le imprese alle quali la Camera di Commercio saprà fornire ogni assistenza perché la competenza che è stata affidata alle Camere di commercio  è proprio quella di  agevolare questo importante cambiamento a cui tutte le imprese sono chiamate per rimanere competitive nei mercati data anche la vocazione all’export.

Ad oggi, la fatturazione elettronica è obbligatoria solo nei confronti della Pubblica Amministrazione, dal prossimo mese di luglio però diventerà obbligatoria per le imprese che utilizzano le schede carburante (e quindi per tutti i distributori di carburante) e da gennaio 2019 (salvo proroghe) lo diventerà in via generale per tutte le imprese anche nei rapporti tra loro. Tra un anno esatto le fatture elettroniche potranno essere regolarmente utilizzate nei rapporti commerciali con le Pubbliche Amministrazioni dei Paesi Europei e il sistema delle Camere di Commercio si è già attivato per far cogliere alle PMI questa nuova opportunità nel modo più semplice possibile.

Unioncamere ed InfoCamere hanno completato le azioni del progetto eIGOR - coordinato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) e cofinanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma “Connecting Europe Facility” - in virtù del quale le imprese italiane utilizzatrici della piattaforma fatturaelettronica.infocamere.it, potranno compilare le fatture dirette alle PA dei paesi UE con le modalità usate finora, lasciando alla piattaforma digitale il compito di trasformarle – in modo trasparente - nello standard Europeo per l’invio all’Amministrazione destinataria. Per informare le imprese di questa importante novità la Camera di Commercio unitamente a t2i la società consortile organizzerà un evento a giugno aperto a tutte le imprese del territorio. Questi appuntamenti sono anche l’occasione per informare e preparare imprese e professionisti ad un’altra scadenza, più imminente e di maggiore impatto della precedente: l’obbligo di utilizzo in Italia della fatturazione elettronica per tutti i rapporti economici con le altre imprese e con i privati, che entrerà in vigore da gennaio 2019.

Rispetto a questo obbligo, le 86mila imprese italiane che già utilizzano la piattaforma delle Camere di commercio - totalmente gratuita e senza limiti nel numero di fatture emesse – partono avvantaggiate. Per quanto riguarda la camera di Commercio di Treviso – Belluno già da novembre 2017, è possibile utilizzare  https://fatturaelettronica.infocamere.it/fpmi/service non solo per i rapporti con la Pubblica Amministrazione italiana ma anche per la gestione delle fatture verso imprese e privati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento