menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fatturazione elettronica: a Conegliano due incontri promossi da Confartigianato

Grande successo per le due conferenze organizzate il 16 ottobre presso il Teatro Toniolo, al quale hanno prese parte oltre 550 persone in rappresentanza di 380 imprese del territorio

Come tutte le novità il nuovo modo di emettere e scambiare le fatture tra operatori implica un cambiamento da affrontare nella gestione dell’impresa. L’obiettivo della serata è stato quello di fornire agli imprenditori associati le informazioni utili per affrontare insieme il nuovo scenario e i flussi che si generano con l’introduzione della fatturazione elettronica e di mettere in luce sia gli aspetti fiscali e normativi, che sono stati oggetto di discussione nella prima parte della serata, seguiti da quelli operativi legati al caricamento dei documenti e alla generazione delle fatture elettroniche tramite degli esempi dimostrativi.

Le imprese sono state rassicurate sul sostegno che l’associazione darà loro al fine di valutare la soluzione su misura, adatta a ciascuna esigenza. Sono previsti dei corsi di formazione divisi in vari moduli, alcuni di carattere normativo fiscale, altri più tecnici per apprendere lo sviluppo in autonomia della documentazione tramite dei gestionali di supporto. L’associazione sarà a disposizione per supportare le imprese, con consulenze personalizzate,  per la gestione del servizio di fatturazione elettronica, prevedendo anche il servizio di fatturazione conto terzi. «Confartigianato – ha affermato il presidente mandamentale coneglianese, Severino Dal Bo - si è adoperata affinché questo nuovo metodo di emissione delle fatture impattasse il meno possibile sulle imprese, oberate sempre di più da adempimenti e burocrazia. L’associazione è stata parte attiva nel richiedere la proroga del primo luglio per i distributori di carburante ed ora si sta impegnando per non far applicare le sanzioni, almeno inizialmente, quando l’impatto della novità potrebbe non riuscire a far rispettare i termini imposti dalla normativa. Confartigianato non è contro la tecnologia, la digitalizzazione e la semplificazione per imprese ma ritiene che vada gestita e tarata in modo tale da non gravare ulteriormente sulle stesse».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento