rotate-mobile
Economia

Flash mob di Treviso Imprese Unite: «Al Governo chiediamo aiuti concreti»

Il Presidente Andrea Penzo Aiello: «Siamo consapevoli che alcune scelte vadano prese, perché la crisi sanitaria è la priorità, ma siamo arrivati al punto in cui la crisi economica delle aziende rischia di fare più morti del Coronavirus»

In occasione della consueta conferenza stampa del Presidente della Regione Veneto Luca Zaia, una delegazione di Treviso Imprese Unite, accompagnata dalle delegazioni di imprenditori delle provincie di Belluno, Venezia e Padova che nei prossimi giorni confluiranno nella costituenda Veneto Imprese Unite, alle 12.30 si è data appuntamento all'esterno della sede della protezione civile a Marghera (VE).

«Crediamo sia necessario continuare a lottare per ottenere aiuti concreti per tutte quelle realtà che, inermi, subiscono ordinanze che limitano fortemente l'indotto che in questo periodo ci permettere di sopravvivere - dichiara Andrea Penzo Aiello, Presidente di Treviso Imprese Unite - Siamo consapevoli che alcune scelte vadano prese, perché la crisi sanitaria è la priorità, ma siamo arrivati al punto in cui la crisi economica delle aziende rischia di fare più morti del Coronavirus stesso e, quindi, riteniamo quantomeno imprudente prendere certe decisioni senza avere già la garanzia che il Governo abbia stanziato gli aiuti necessari nonostante la permanenza in fascia gialla».

«Oltre a tutto ciò, siamo rimasti amareggiati anche da alcune considerazioni fatte dal nostro presidente Luca Zaia, ad esempio riguardo gli effetti che certe restrizioni secondo lui avrebbero sulle nostre aziende, minimizzando il problema fino addirittura ad ipotizzare che la chiusura domenicale farebbe perdere ai negozi appena un trentesimo del fatturato mensile, ma anche tirandosi fuori dal problema dei ristori governativi non previsti per le zone soggette alle ordinanze regionali, invece che continuare a lottare al nostro fianco per aiutarci a salvare le nostre imprese, le imprese dei suoi veneti». Polemiche che hanno però poi fatto breccia in Zaia tanto che, al termine del consueto punto stampa, lo stesso ha voluto incontrare personalmente i lavoratori dando la propria disponibilità per cercare di tutelare il più possibile la loro posizione, soprattutto in merito ai ristori promessi dal Governo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flash mob di Treviso Imprese Unite: «Al Governo chiediamo aiuti concreti»

TrevisoToday è in caricamento