Nuovi percorsi di formazione professionale: il Ciofs sceglie Keyline come laboratorio

Il centro italiano opere femminili salesiane ha organizzato un seminario dal tema “lavoro qualificato e infrastruttura formativa, bisogni del Paese e del mercato del lavoro”

Keyline, l’azienda che produce chiavi e macchine duplicatrici, si è trasformata per un giorno in laboratorio dove sperimentare nuovi percorsi di formazione professionale. La sede di via Camillo Bianchi a Conegliano ha ospitato giovedì oltre una ventina di docenti provenienti da tutta Italia e partecipanti al XXXI seminario nazionale organizzato dal Ciofs, il centro italiano opere femminili salesiane, in corso da tre giorni nella Marca trevigiana sul tema “lavoro qualificato e infrastruttura formativa, bisogni del Paese e del mercato del lavoro”. Ad accogliere il gruppo di partecipanti l’amministratrice unica Mariacristina Gribaudi e la responsabile delle risorse umane Ketty Mazzer. Al centro del confronto alcune delle urgenze che oggi sollecitano i centri di formazione professionale: come far fronte alla domanda pressante di qualifiche/specializzazioni non disponibili sul mercato dell’offerta e come raggiungere i NEET che non sono agganciati da alcun sistema formativo-lavorativo, in particolare nel Sud del paese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bar presi d'assalto, Zaia furioso: «Se continua così chiudo tutto»

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Tragico schianto contro un'auto, muore motociclista 61enne

  • Il direttore generale della Uls 2: «E' una tragedia, così riparte l'infezione e non sarà mai finita»

  • Guarisce dal Coronavirus e lancia un appello ai giovani: «Evitate la movida»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento