Riunione anti-Imu, Da Re: "Si rivolgano a Mario Monti"

Il Comitato Tutela Consumatore ha indetto una riunione per chiedere al sindaco di Vittorio Veneto di abbassare le aliquote Imu. Da Re replica: si rivolgano a Monti

Il Comitato Tutela Consumatore ha organizzato per stasera a Vittorio Veneto una riunione per chiedere all'amministrazione comunale di abbassare le aliquote dell'Imu da 0,4 a 0,2 sulla prima casa e da 0,76 a 0,46 sugli altri immobili.

In una nota il primo cittadino vittoriese declina l'invito al confronto,suggerendo al promotore dell'iniziativa, Gianni Casagrande, di rivolgersi al premier Mario Monti.

"Se mi portano la petizione per l'abolizione dell'Imu ci sto, la firmo e sottoscrivo anch'io - dichiara Gianantonio Da Re - Ma se mi chiedono di abbassare le aliquote della quota Imu che rimane al Comunee, quindi per il nostro territorio, questo non e' federalismo: si chiama centralismo".

Da Re non partecipera' dunque all'incontro, spiegando che "il confronto con i cittadini deve farlo Mario Monti, non il sindaco che subisce l'Imu imposta dal Governo".

Abbassando le aliquote, ribadisce De Re, verrebbero a mancare le risorse necessarie alle spese di amministrazione della citta' e dei servizi, perche' oltre a incamerare meta' degli introiti provenienti dall'imposta su seconde case e altri fabbricati, lo Stato ha tagliato anche i trasferimenti ai Comuni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

  • Tumore incurabile, papà Fabio muore in pochi mesi a 51 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento