rotate-mobile
Economia Tarzo / Via Corona, 45

Inaugurata nuova sede Banca Prealpi, presente anche Zaia

Ha partecipato anche il governatore del Veneto al taglio del nastro della nuova sede del gruppo a Tarzo, domenica 23 giugno: "Orgogliosi di questa sfida, momento di eccellenza del territorio"

Oltre 1.500 persone hanno partecipato, domenica mattina, all'inaugurazione della nuova sede di Banca Prealpi a Tarzo. Tra le autorità presenti anche il presidente della Regione, Luca Zaia.

L'avvio della cerimonia alle 10.15, quando sul palco sono saliti il Presidente Carlo Antiga, il governatore del Veneto, il Sindaco di Tarzo, Gianangelo Bof e il Presidente della Cooperazione Trentina, Diego Schelfi.

La nostra sede e il nostro auditorium saranno strumenti in mano al territorio per gridare il desiderio di non cedere al declino, per testimoniare che non abbiamo paura delle sfide che ci attendono, che siamo, tutti insieme, in grado di costruire il nostro domani”, ha dichiarato il Presidente Carlo Antiga.

“Proprio nel momento di crisi economica se qualcuno è mancato, come interlocutore, è stato il mondo delle banche – ha affermato Luca Zaia – tranne le banche di credito cooperativo e le banche popolari, le uniche che quando chiediamo un loro intervento ci sono. Oggi siamo qui, per un momento di eccellenza di questo territorio, orgogliosi di questa sfida. Perché solo i pessimisti non fanno fortuna”.

Diego Schelfi ha poi parlato di come Banca Prealpi sia radicata e identitaria di questo territorio e come questa struttura sia “la nostra casa, non un negozio di altri, ma il nostro negozio, dove l'agire è il nostro agire”, e proprio questa è “la differenza tra una banca e la Banca di Credito Cooperativo delle Prealpi”.

Inaugurazione Banca Prealpi a Tarzo

Mentre il Sindaco Gianangelo Bof ha ricordato l'iter per costruire la nuova sede della Banca, che tanto ha dato e dà al comune, in termini non solo di vicinanza economica ma anche sociale: “Ogni volta che serve Banca Prealpi c'è. In un'economia globale dove le cose vengono gestite lontano dalla gente, la scelta è invece quella di stare a contatto con la gente”.

Dopo gli interventi delle autorità,sono seguiti il taglio del nastro e la benedizione di Don Francesco Cerruti, allora dipendente di Banca Prealpi oggi attivo parroco a Conegliano. A seguire la visita della nuova sede.

Con impianti fotovoltaico e geotermico capaci di fornire più della metà del fabbisogno termico per riscaldamento e condizionamento e di produrre praticamente emissioni di anidride carbonica quasi pari a zero, la sede di Banca Prealpi si è inserita nel sito dell'ex albergo Venezia, riqualificando con eco-compatibilità e avvenirismo un'area simbolo del comune.

Avviato nel 2010, il cantiere, gestito da un general contractor, in tre anni ha dato vita al nuovo centro operativo dell'istituto, che si estende su un lotto edificabile di oltre 4.000 metri quadri e ha una cubatura di 30.000 metri. La superficie adibita a uffici operativi è pari a 3.400 metri quadri lordi.

Il nuovo fabbricato è composto da due piani interrati, piano terra, due piani, e un terzo livello riservato alle attività del Consiglio di Amministrazione. Di rilievo l'auditorium di 640 metri quadri per 400 posti a sedere, che può essere suddiviso, all'occorrenza, in due aree separate. Grazie a un innovativo sistema di poltrone a scomparsa e a palchi estendibili, altrettanto a scomparsa, la sala è in grado di essere utilizzata per molteplici attività.

Una soluzione architettonica d'impatto, la nuova sede, espressione di un istituto di credito cooperativo che - come ha ricordato Antiga - vive nella comunità, offrendosi, attraverso l'auditorium, come luogo di aggregazione e condivisione, motore e spinta per iniziative non solo economiche, ma anche di cultura, comunicazione, formazione e investimento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurata nuova sede Banca Prealpi, presente anche Zaia

TrevisoToday è in caricamento