Incentivi per l'efficientamento energetico: la Regione stanzia altri 7 milioni di euro

L'annuncia dell’assessore regionale allo sviluppo economico, ricerca e innovazione Roberto Marcato, dopo l’approvazione del relativo provvedimento da parte della giunta veneta

Con un ulteriore stanziamento di quasi un milione di euro sono state finanziate dalla Regione tutte le richieste di contributo presentate a seguito di un bando per l'efficientamento energetico delle piccole e medie imprese. Lo annuncia l’assessore regionale allo sviluppo economico, ricerca e innovazione Roberto Marcato, a seguito dell’approvazione del relativo provvedimento da parte della giunta veneta. Con una linea di finanziamento alimentata da fondi POR FESR 2014-2020, questo bando aveva una dotazione iniziale di 6 milioni di euro a favore delle PMI per poter contenere la spesa energetica, l’inquinamento e le emissioni in atmosfera, utilizzare in maniera efficiente le risorse e valorizzare le fonti rinnovabili. Il POR FESR con l’azione 4.2.1 prevede infatti “Incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive compresa l'installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l'autoconsumo, dando priorità alle tecnologie ad alta efficienza”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla chiusura dei termini era stata approvata una graduatoria regionale con 75 domande ammissibili, ma la richiesta di contributi superava l’importo disponibile e le domande finanziabili erano 66. Con questa ulteriore assegnazione di 828.067,65 euro tutte le domande ammesse sono state finanziate. «Anche questo bando della Regione – commenta l’assessore – ha ottenuto un lusinghiero riscontro da parte del territorio e conferma che stiamo operando in linea con le attese delle aziende. Le iniziative adottate dalla Regione sul fronte dell’efficientamento energetico sono infatti il risultato del costante dialogo con il mondo dell’impresa». I requisiti richiesti prevedono anche la coerenza dei progetti con il Piano Energetico Regionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Sequestrata dai Nas la casa di riposo “Home Claudia Augusta”

Torna su
TrevisoToday è in caricamento