Innova-tivo: l’aperitivo a base di innovazione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Raccontare l'innovazione, in modo nuovo: nasce così l'idea dell'evento di Gianesin, Canepari & Partners (GC&P) che invita manager e imprenditori ad "assaggiare" l'innovazione. Si terrà giovedì 14 luglio, dalle 17 alle 19, negli spazi di Ferrowine, in via Borgo Padova, 101/A a Castelfranco Veneto. L'incontro è a partecipazione libera, con prenotazione (inviando una mail a c.canciani@gianesincanepari.com). Si parlerà di Innovazione, Design Management e applicazione del Lean Thinking allo Sviluppo Prodotto.«Innovare non significa stravolgere - afferma Alberto Canepari, socio fondatore di GC&P - né richiede necessariamente un colpo di genio, che non è comune. Ogni impresa può diventare innovativa seguendo, con metodo e con gli strumenti giusti, una strategia. L'innovazione non è casuale; deve essere una leva competitiva e far parte di un modello di management volto al miglioramento e aperto al cambiamento. Per primi vogliamo dare un esempio di innovazione scegliendo, per questo evento, una modalità di incontro con le imprese che vuole essere fuori dal solito, informale e piacevole, accompagnati da un bicchiere di vino, in un contesto che favorirà lo scambio di opinioni e di esperienze tra i presenti.»

Gaetano Cocco, consulente GC&P esperto di progettazione e sviluppo prodotto in ottica Lean, presenterà i vantaggi dell'organizzazione snella nello sviluppo di nuovi prodotti. La "Lean" insegna a creare progetti che portano al massimo risultato, ottimizzando tempi, costi e qualità, e immettendo sul mercato prodotti con un alto potenziale di successo.

Massimo Rosati, esperto di Design Management, introdurrà il tema dell'innovazione attraverso il design, elemento capace di dare nuovo vantaggio competitivo alle imprese. «In un mercato sempre più affollato, che tende a globalizzarsi - afferma - il design è diventato un'importante leva strategica. Questo vale soprattutto per le aziende del "Made in Italy" il cui "sapere" e "saper fare" sono universalmente riconosciuti e difficilmente imitabili. Per questa ragione è importante portare in azienda una mentalità "Design oriented", per creare progetti capaci di sfruttare al meglio gli strumenti offerti dal Design Management».

Sul rapporto tra innovazione e strategia darà il suo contributo anche Alessio Castellaro, consulente aziendale: «Innovare è innanzitutto un atteggiamento mentale - sostiene l'ingegnere - che parte da un allineamento degli obiettivi tra le persone in azienda, prevedendo a volte anche una ridefinizione del ruolo stesso del Top Management. È una questione di strategia da individuare, definire e perseguire. Attraverso la riorganizzazione dell'operatività e l'utilizzo di strumenti appropriati si riescono ad intraprendere percorsi di crescita che comprendono l'innovazione come elemento distintivo di una strategia globale.»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento