menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Meteor di Mareno di Piave festeggia i suoi primi 50 anni di attività

Risultati in crescita e raddoppio dello stabilimento: 6 milioni di motori, 1,3 milioni di dispositivi blocca porta forni e servomeccanismi, e fattura 16,5 milioni di euro l'anno

MARENO DI PIAVE Quest’anno per Meteor di Mareno di Piave, (www.meteoritaly.com) azienda specializzata nella progettazione e realizzazione di motoriduttori e servomeccanismi per l’industria degli elettrodomestici, del medicale, del professionale, del vending e dell’automotive sarà un anno speciale: il suo 50° compleanno.

Un traguardo importante, che riempie d’orgoglio i titolari e i collaboratori di questa azienda radicata nel territorio. I numeri raccontano di un export pari al 60% del business, risorse umane professionali e motivate ed uno stabilimento che nel 2017 vedrà raddoppiare la sua superficie. Meteor produce oggi 6 milioni di motori, 1,3 milioni dispositivi blocca porta forni e servomeccanismi, fattura 16,5 milioni di euro con 100 addetti fra le tre sedi, e il prossimo anno porterà la sua produzione a 10 milioni di motori.

Numeri che confermano il successo di una strategia che pone le sue basi sui concetti di miglioramento continuo e di leadership positiva del management che, attraverso il quotidiano lavoro in team, persegue gli obiettivi aziendali condivisi. L’ottimizzazione e l’efficienza della produzione vengono raggiunti stimolando l’eccellenza del gruppo, analizzando ogni giorno, con nuovi occhi, le attività, gli impianti e controllando l’intera filiera produttiva a garanzia di affidabilità, qualità e tempestività nelle risposte e nel servizio. Meteor progetta, oltre ai prodotti, le attrezzature e le linee di assemblaggio vantando molti brevetti di prodotto e di tecnologia.

I termini giapponesi  kaiZen, kanban, pokayoke hanno arricchito il vocabolario di tutto il personale che li utilizza avendone compreso la forza ed il significato non solo semantico. Il “pallino” del fare ciò che si ama e amare ciò che si fa, coincide con i valori aziendali di considerare il rapporto commerciale un viaggio da percorrere con i clienti attraverso un’esperienza di crescita e un’occasione di scambio professionale. Questo permette di operare in stretto co-design con la clientela avvalendosi di risorse motivate e di partners qualificati. “Coerentemente con la mission aziendale - afferma Diana Dell’Oglio, Financial Manager -, sposando in tutti gli ambiti aziendali la logica del “fare insieme migliorando”, abbiamo aperto l’azienda a giornate di Workshop, coinvolgendo collaboratori interni ed esterni, per vivere esperienze contagiose di scambio professionale”.

Un impegno nell’organizzazione interna affiancato da una politica di internazionalizzazione con presidio diretto dei clienti strategici, che si è concretizzata nel 2013, con l’avvio di uno stabilimento in Egitto, ove si producono motoriduttori e accessori destinati al mercato locale. “Faremo tesoro dell’esperienza maturata all’estero per accogliere sfide sempre più ambiziose - dichiara Fabio Dell’Oglio, Managing  Director -, continuando ad investire e progettare con entusiasmo sedi oltreoceano, pur mantenendo stretto il legame con il territorio locale”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento