rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Economia Istrana

Labomar: nel 2021 ricavi a 65,4 milioni (+7.1%) e utile netto a 8,3 milioni (+35,7%)

Il presidente Bertin: «Soddisfatto dei risultati conseguiti nell’esercizio, che sono in linea con quanto anticipato al mercato nei mesi scorsi»

Il Consiglio di Amministrazione di Labomar (Euronext Growth Milan, Ticker: LBM), azienda nutraceutica italiana attiva a livello internazionale, ha approvato il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2021, nonché la relazione d’impatto per l’anno 2021 in qualità di “società benefit”. Il bilancio consolidato si è chiuso con un utile netto di Euro 8,3 milioni, in crescita del 35,7% rispetto all’utile di Euro 6,1 milioni registrato nel 2020. 

Il risultato conseguito è comprensivo della parziale svalutazione dell’avviamento della controllata canadese, oltre che dell’effetto positivo della misurazione aggiornata al fair value dell’investimento in Labiotre S.r.l., conseguente all’acquisizione del controllo perfezionato nel secondo semestre. Il Cda proporrà all’Assemblea degli azionisti, convocata per il 29 aprile 2022, di distribuire un dividendo di Euro 0,10 per azione. Il Presidente e Amministratore Delegato di Labomar Walter Bertin ha commentato:

“Sono soddisfatto per i risultati raggiunti nel 2021 perché, anche alla luce dell’attuale contesto competitivo, sono sostanzialmente in linea con quanto anticipato al mercato nei mesi scorsi. Nonostante i sensibili aumenti dei costi delle materie prime e delle fonti energetiche, gli eventi avversi che hanno caratterizzato soprattutto il primo periodo dell’anno, con la continuazione di una pandemia globale che ha prodotto effetti visibili anche nel nostro mercato di riferimento, Labomar è riuscita ad intercettare le esigenze del mercato, forte del proprio know how e delle competenze nell’ambito dell’R&D. Ha offerto ai propri clienti nuovi prodotti, anche correlati alle patologie legate al Covid, e ha migliorato notevolmente i propri risultati di vendita e redditività, dopo aver sofferto temporaneamente nel primo periodo dell’anno. Il miglioramento si è concretizzato in un Ebitda Adjusted che è passato dai 3,9 milioni di euro del primo semestre, agli oltre 6,2 milioni di euro del secondo semestre. Inoltre, il 2021 è stato l’anno della crescita per linee esterne, attraverso l’acquisizione della maggioranza del Gruppo Welcare e del controllo di Labiotre Srl, oltre alla costituzione di LaboVar Srl. Tutto questo ci permette di offrire nuovi servizi ai nostri clienti, in diverse aree geografiche del mondo, sempre più con tecnologie brevettate proprietarie, e di andare progressivamente a rafforzare il nostro presidio lungo tutta la catena del valore”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Labomar: nel 2021 ricavi a 65,4 milioni (+7.1%) e utile netto a 8,3 milioni (+35,7%)

TrevisoToday è in caricamento