Mariacristina Gribaudi di Keyline entra nell'Advisory Board di Federmeccanica

"La mia nomina avviene in un momento molto significativo per Federmeccanica e per l'intero comparto che ha appena raggiunto l'accordo sul rinnovo del contratto per oltre un milione di lavoratori metalmeccanici"

CONEGLIANO Mariacristina Gribaudi, amministratrice unica di Keyline Spa, l’azienda di Conegliano leader mondiale nella produzione di chiavi e macchine duplicatrici, è stata nominata membro dell’Advisory Board di Federmeccanica. Ad indicare la nomina di Gribaudi, per la sua profonda esperienza in materia di relazioni industriali, è stato il presidente di Federmeccanica Fabio Storchi. L’Advisory Board ha lo scopo di supportare l’azione del Consiglio di presidenza di Federmeccanica nella definizione delle strategie associative. Ne fanno parte: Luca Beltrametti, direttore del Dipartimento di Economia dell’Università degli studi di Genova; Stefania Brancaccio, vicepresidente della Coelmo Spa di Napoli; Gianmaurizio Cazzarroli, Site director di Tetra Pak Packaging Solutions; Alberto Felice De Toni, rettore Università degli Studi di Udine, l’avvocato Arturo Maresca dello studio legale MMBA di Roma; Daniele Marini, professore presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Studi Internazionali dell’Università di Padova; Marco Mondini, responsabile Relazioni industriali della Electrolux di Pordenone e il giuslavorista Tiziano Treu (Studio internazionale di consulenza Crowe Horwath, sede di Roma).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La mia nomina – commenta Gribaudi - avviene in un momento molto significativo per Federmeccanica e per l’intero comparto che ha appena raggiunto l’accordo sul rinnovo del contratto per oltre un milione di lavoratori metalmeccanici. Un’intesa che segna la ritrovata unità tra Federmeccanica e sindacati frutto della volontà di tutte le parti di unire esigenze e bisogni per far fronte alla crisi. Credendo fortemente nella possibilità di risollevarci e di dare avvio ad un nuovo rinascimento italiano, spero davvero che questo rinnovo possa essere di esempio per il resto del Paese alla vigilia di un passaggio molto delicato per la stabilità delle nostre istituzioni democratiche”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Travolta sulle strisce pedonali, anziana ricoverata in rianimazione

  • Legato e cosparso di benzina, folle lite in casa: indagano i carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento