menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mario Pozza incontra a Treviso il Presidente della Camera di Commercio Italo-Albanese

L’Albania è una realtà che cresce economicamente grazie agli investimenti europei in particolare nei settori produttivi della costruzioni dell'energia (idroelettrica) e del turismo

TREVISO La volontà del Presidente Pozza anche in qualità di consigliere di Assocamerestero è di conoscere le realtà economiche dei Paesi per valutare possibili occasioni di business per le nostre imprese. Con questi presupposti  il Presidente Pozza sta tenendo diversi incontri istituzionali con paesi europei ed extraeuropei. In Camera di Commercio nella sede di Treviso è stata l’occasione d’incontrare il Presidente Tommaso Scattolari e il Segretario Commerciale Giuseppe Zito della Camera di commercio italo Albanese.

L’Albania è una realtà che sta crescendo economicamente grazie agli investimenti europei in particolare nei settori produttivi della costruzioni dell'energia (pulita idroelettrica) e del turismo. L’Italia rappresenta per l’Albania di gran lunga il primo partner commerciale con una quota di oltre un terzo sull’interscambio totale del Paese, quota che ammonta a circa 2,4 miliardi in crescita del 10% rispetto al 2016. L’Italia soddisfa oltre un quarto della domanda estera del Paese e assorbe oltre la metà dell’export albanese. I flussi veneti rappresentano circa il 13% dell’interscambio nazionale con il Paese: nel 2017 il Veneto ha esportato in Albania beni per oltre 156 milioni, il 3,8% in più dell’anno precedente, e ha importato dal Paese beni per più di 143 milioni di euro, in crescita del +42,5% rispetto al 2016.

Treviso e Belluno coprono circa il 14% dell’interscambio regionale dell’ultimo anno: l’export ha sfiorato i 22 milioni, il 17% in più del 2016 e l’import è stato di oltre 41 milioni (+57,5% rispetto al 2016). Nel 2017 quasi i due terzi delle esportazioni provinciali hanno riguardato macchinari e prodotti del sistema moda (calzature, occhiali, abbigliamento e tessuti), mentre calzature e abbigliamento hanno rappresentato oltre l’83% dei beni importati. L’Albania può essere intesa inoltre, come la porta verso i paesi dell’est, in quanto interpreta perfettamente l'hub dei Balcani con i porti che si stanno organizzando a Durazzo e a Valona e con l’aeroporto internazionale a Tirana e quello nuovo in costruzione a Valona.

"A breve presenteremo a Treviso i numeri delle imprese italiane  e venete che guardano all'Albania come una possibilità di presenza nell'area dei Balcani. I numeri sono notevoli - dice il Presidente Scattolari - Ora stiamo negoziando per entrare in Europa e con le sue piccole e medie imprese, i distretti e le reti innovative sono il nostro modello più adeguato". Il Presidente Pozza ha confermato la disponibilità della Camera di Commercio di Treviso-Belluno per ospitare un evento di presentazione del paese con l'Ambasciatore di Albania in Italia e la Camera di commercio italo - albanese. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Si finge fruttivendolo, deruba un 61enne e fugge

  • Attualità

    Giornata della memoria: le iniziative a Treviso e provincia

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento