menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Albino Celato, amministratore delegato De Castelli

Albino Celato, amministratore delegato De Castelli

Azienda trevigiana realizza le plance per gli interni della mitica Maserati Quattroporte

Sono state create con una particolare tecnica di battitura manuale della lamiera appositamente per il brand, che vuole offrire inedite ed esclusive possibilità di personalizzazione ai propri clienti speciali

In occasione della 89° edizione del Salone dell’auto di Ginevra inaugurata il 5 marzo scorso, Maserati sceglie la maestria di De Castelli per esaltare le potenzialità dei materiali unendo alto artigianato, tecnologie evolute e ricerca estetica. Italianità, innovazione e personalizzazione sono i valori cardine della nota casa automobilistica che decide di comunicarli collaborando con aziende artigiane leader nel proprio specifico settore. Lo stand Maserati si sviluppa attraverso un percorso tematico in cui De Castelli racconta la continua ricerca di eccellenza, stile e unicità fondata sul valore del Made in Italy. All’interno sono esposte le plance per gli interni della nuova Maserati Quattroporte SQ4 Granlusso, create da De Castelli con una particolare tecnica di battitura manuale della lamiera appositamente per il brand, che vuole offrire inedite ed esclusive possibilità di personalizzazione ai propri clienti speciali.

De Castelli ha inoltre realizzato l’esclusiva pavimentazione dello stand: una superficie formata da micro moduli in ferro DeLabré del sistema Square30 che si trasforma gradualmente diventando lamiera nera DeLabré. Ancora, una diversa e particolare finitura DeErosion caratterizza la pavimentazione in corrispondenza dei tavoli artigiani dedicati alle competenze e ai materiali dei partner. Una collaborazione particolare, quella tra De Castelli e Maserati, che proseguirà durante la Milano Design Week, dal 9 al 14 aprile, con un allestimento dedicato nello showroom De Castelli di Corso Monforte.

Albino Celato, amministratore delegato De Castelli che ha sede a Crocetta del Montello: «Ho accolto con entusiasmo la proposta di collaborazione, il metallo, la sperimentazione e la ricerca sono il core business della mia famiglia da quattro generazioni. Poter applicare il know how di De Castelli in un ambito diverso da quello dell’arredo è stata una sfida avvincente».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

A Pederobba è il giorno del taglio del nastro per il nuovo IperTosano

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Addio a Paolino Denis, maestro nell'arte della macellazione

  • Attualità

    Conegliano dà l'addio a "Mamma Africa": morta per Covid a 50 anni

  • Cronaca

    Una mimosa per Franca e Fiorella: «Arse vive per soldi»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento