Venerdì, 24 Settembre 2021
Economia

Metalmeccanici della Marca in sciopero venerdì 30 luglio

L'agitazione è stata promossa dalla Fiom Cgil. I lavoratori trevigiani incroceranno le braccia per due ore a fine turno

Venerdì 30 luglio i metalmeccanici incrociano le braccia. A promuovere la protesta la FIOM CGIL del Veneto e di Treviso, insieme alla UILM UIL, che hanno proclamato due ore di sciopero a fine turno sull’intero territorio provinciale. 

A darne notizia Manuel Moretto della segreteria della FIOM CGIL trevigiana che spiega le ragioni della mobilitazione delle lavoratrici e dei lavoratori: «in questa fase middle pandemica non possiamo permetterci di non sostenere il lavoro e arretrare in termini di occupazione e tessuto produttivo, ponendo massima attenzione all’imprescindibile tema della salute e sicurezza. Servono allora decisioni concrete per mettere a salvaguardia il sistema e non lasciare nessuno indietro». 

«Doveroso fare leva sul Governo perché proroghi ulteriormente il blocco dei licenziamenti di pari passo con lo stato di emergenza sanitario - approfondisce Manuel Moretto della FIOM CGIL -, perché operi una seria riforma degli ammortizzatori sociali a tutela dei redditi e dell’occupazione, attui politiche strategiche al fine di identificare soluzioni in risposta alle crisi aziendali, collochi le risorse del PNRR per la stabilità del lavoro, la sicurezza e la salute dei lavoratori, blocchi le speculazioni di multinazionali e fondi di investimento nel settore industriale».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metalmeccanici della Marca in sciopero venerdì 30 luglio

TrevisoToday è in caricamento