Mercoledì, 19 Maggio 2021
Economia Via Giuseppe di Vittorio

Monte Sport compie 30 anni: è l'azienda più "rosa" della Marca

La realtà montebellunese specializzata in calzature da trekking, outdoor, snow, freetime e hunting dal 2011 è guidata dalle figlie dei due fondatori

Le donne a capo dell'azienda

MONTEBELLUNA Con una giornata di festa dedicata a dipendenti e collaboratori sabato 19 dicembre Monte Sport Srl, azienda montebellunese specializzata in calzature da trekking, outdoor, snow, freetime e hunting e detentrice di un singolare primato, unica trevigiana guidata da cinque donne, celebrerà i primi 30 anni di attività.

Fondata da Santino Pincin e Giovanni Torresan nel 1985, nel periodo di forte ascesa del settore dello sportsystem tipicamente montebellunese, Monte Sport Srl nasce dall’esperienza maturata dai due titolari nella precedente esperienza imprenditoriale, quella della T. P. Sport (fondata nel 1973), dedita alla produzione di calzature da montagna e da lavoro. L’azienda amplia la produzione ed estende la gamma delle referenze e, nel corso degli anni, intraprende importanti collaborazioni con prestigiosi marchi di calzature sportive, acquisendo così nuove esperienze e possibilità di sviluppo. La svolta arriva nel 2011, quando Monte Sport Srl passa di mano e subentra alla guida la seconda generazione: si tratta delle due figlie di Santino Pincin, Laura e Paola, e delle tre di Giovanni Torresan, Annarosa, Barbara e Claudia. Un team dirigente tutto al femminile, e per questo unico nella Marca, che riesce ad unire, con determinazione e intuizione, tradizione e innovazione: si mantiene e si valorizza la produzione interamente “made in Italy” – senza cedere alla tentazione della delocalizzazione, che a partire dagli anni Novanta aveva allettato molte realtà del distretto – e, nello stesso tempo, si inizia ad investire nelle risorse umane e in una maggior ricercatezza del prodotto.

A partire dal 2011 – spiega Barbara Torresan – abbiamo cercato di instaurare con dipendenti e collaboratori, tutti uomini, un rapporto più diretto e basato sulla reciproca comprensione. Sul fronte della produzione, invece, l’obiettivo è stato quello di lavorare sullo stile, per accontentare una clientela sempre più attenta ed esigente, affiancato da un importante investimento in pubblicità e comunicazione in Italia e all’estero”. Finalità che oggi le cinque titolari hanno raggiunto con soddisfazione: i loro prodotti, tra i quali oggi spiccano le calzature dedicate all’hunting, sono molto richiesti in Nord Europa, in Grecia, in Ucraina, in Russia, in America del Nord e in Giappone. I dati lo confermano, nel 2014 il fatturato ha registrato una crescita del 20 per cento rispetto all’anno precedente. Il segreto di questo successo? “L’armonia, e la capacità di trovare sempre un punto di incontro, nonostante siamo cinque donne molto determinate”, spiega Barbara Torresan. “Per gli uomini – continua Barbara – è più naturale fare squadra, tuttavia noi cinque donne, che siamo cresciute in questa azienda e abbiamo “respirato” la passione e la dedizione dei nostri padri, siamo sempre state convinte il successo e la crescita di Monte Sport Srl siano più importanti di ogni diversità di opinione”.

Molto giova infine la netta divisione dei compiti: Laura sovrintende la prima fase della produzione e Claudia la fase finale fino all’inscatolamento, Barbara si occupa della contabilità, Annarosa degli aspetti commerciali e Paola di acquisti e controllo. Oggi Monte Sport Srl guarda sempre più ai mercati internazionali, sui quali ambisce ad aumentare la visibilità e la percezione della qualità proposta, e punta molto sul settore hunting, realizzando calzature da caccia sempre più diversificate nei modelli e tecnologicamente più avanzate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monte Sport compie 30 anni: è l'azienda più "rosa" della Marca

TrevisoToday è in caricamento