rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Economia San Vendemiano / Via Fermi Enrico, 6

La Montecavi trasloca in Repubblica Ceca: che ne sarà dei dipendenti?

L'azienda di cablaggi e impianti elettrici di San Vendemiano sposterà parte della produzione nell'Est per rispondere alle esigenze dei clienti. Il destino dei lavoratori, tuttavia, dovrebbe essere salvo

In Italia produrre costa troppo. Lo pensa anche la "Montecavi" di San Vendemiano, che ha deciso di spostarsi nell'Est Europeo.

A partire da gennaio l'azienda di cablaggi e impianti elettrici, delocalizzerà parte della sua produzione in Repubblica Ceca, dove nel 2001 ha aperto una filiale.

E i 42 dipendenti trevigiani? I vertici dell’azienda assicurano che l'azienda non chiuderà a San Vendemiano e che, quindi, gli operai manterranno il loro posto: "Dobbiamo trasportare parte della produzione perché i piani produttivi di alcuni nostri clienti importanti non prevedono niente in Italia" - spiega Denise Benedet a La Tribuna di Treviso - Fosse per me resterei qui ma non posso, perché i miei concorrenti sono in Polonia, Serbia, Romania e mi confronto con costi di quel tipo".

Si tratterebbe, dunque, di una scelta obbligata, imposta da clienti che chiedono che le forniture arrivino direttamente da alcuni Stati, per migliorare la logistica e ridurre le spese.

I vantaggi della delocalizzazione, secondo la "Montecavi", non sono legati solo al ridotto costo della manodopera, ma anche alla burocrazia più snella e alla migliore tecnologia.

Tuttavia "gente che ha un know-how di 20 anni non può essere mandata a casa, l’azienda va bene anche perché ha dei collaboratori bravi che ti danno la forza di andare avanti - puntualizza Benedet - Si rimane finchè si può. Nel caso in cui ci fosse un perdurare della recessione e quindi un decremento significativo degli ordinativi, però, potremmo essere costretti ad una parziale riduzione del personale, ma per il momento - conclude - la situazione non desta particolari preoccupazioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Montecavi trasloca in Repubblica Ceca: che ne sarà dei dipendenti?

TrevisoToday è in caricamento