Un'azienda trevigiana trainer autorizzato di CompTIA

Da pochi giorni Maleva è partner di uno dei maggiori enti americani di certificazioni tecnologiche soprattutto per la parte di sicurezza informatica

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Dal 2006 Maleva fornisce soluzioni e consulenze a 360° per la protezione del dato. In un mondo in costante evoluzione è essenziale rimanere aggiornati sugli aspetti tecnici (e non) dei vari scenari della Cybersicurezza. Da pochi giorni Maleva è partner CompTIA, uno dei maggiori enti americani di certificazioni tecnologiche. La validità dei loro corsi rispetta i più alti standard internazionali (PCI DSS, FISMA, HIPAA, GDPR) e copre il 100% dell’ambiente IT moderno. Queste le certificazioni che Maleva può fornire in classe e onsite: Security+, la base: fornisce una panoramica a 360° della gestione della Sicurezza (non solo cyber) in un’azienda CASP+ è la certificazione avanzata sulla sicurezza, molto pratica e basata sul Risk Management CySA+ si occupa dell’analisi della infrastruttura attuale, dell’hardening, del Vulnerability Assessment e dell’Incident Response PenTest+ offre una panoramica approfondita e pratica sul Penetration Testing Network+ offre una fotografia dei vari tipi di connessioni e reti, con troubleshooting e use cases Linux+ si occupa di Linux partendo dalla base (grep) arrivando alla gestione dei container CTT+ aiuta le persone con anni di esperienza nel campo IT a diventare trainer, trasferendo con passione le competenze ad altri Per maggiori informazioni: training @ maleva.it

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento