rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
publisher partner

Natale a Padova: eventi, mostre e capodanno in piazza

La città si mette l’abito della festa e lancia un ricco programma di appuntamenti

Le città iniziano a mettersi l’abito della festa. Luci, colori, addobbi ed eventi per un Natale finalmente all’insegna del divertimento e dello stare insieme. Padova ha cominciato il 25 novembre. In occasione del Black Friday, infatti, sono state accese le prime luminarie installate dal Comune e scelte dai commercianti: oltre 60 installazioni nei principali palazzi comunali, tra cui Palazzo Moroni, Loggia Amulea, Teatro Verdi, le porte storiche della città e le piazzette di quartiere. 

Il 3 dicembre si è entrati nel vivo, con l’accensione dell’albero di Natale a cura di Ferrari Gioielli per il marchio DoDo, davanti a Palazzo Moroni. Luci e colori, sì, ma con un occhio di riguardo all’ambiente. La spesa energetica per luminarie e proiezioni è, infatti, di circa lo 0,12% di quella totale del Comune. Questo grazie a un esclusivo impiego della tecnologia LED a basso impatto e un piano generale di riduzione dei consumi, per un risparmio totale di energia di oltre il 30%.

Mercatini, eventi e pattinaggio sul ghiaccio

Il Natale padovano, ovviamente, non riguarda soltanto l’illuminazione, ma comprende tantissimi eventi e occasioni di svago: dal Natale in via Umberto I (sino all’11 dicembre), con l’esposizione di prodotti alimentari nelle tradizionali casette di legno, al Villaggio di Babbo Natale in piazza Eremitani (sino all’8 gennaio), con 15 chalet allestiti a tema e attività di animazione itinerante; passando per il trenino di Natale, il Natale artigiano, con l’esposizione di prodotti di artigianato artistico, sino alla Fiera di Natale, le cui bancarelle affolleranno piazze e centro storico. Senza dimenticare la vera novità di quest’anno: la pista di pattinaggio sul ghiaccio ai giardini dell’arena.

Oltre ai più tradizionali eventi, c’è spazio anche per spettacoli particolari. Il 3 dicembre, infatti, è la volta delle proiezioni di luci e del videomapping sulle facciate di Piazza delle Erbe, Piazza della Frutta, Piazza dei Signori, sul Duomo, sulla Chiesa di Sant’Antonino e sulla Basilica di Santa Giustina: uno show che metterà in risalto le linee architettoniche degli edifici con le stelle di Giotto.

I padovani e tutti i visitatori della città rimarranno soddisfatti anche per l’ultimo dell’anno: la notte di San Silvestro è in programma un nuovo grande spettacolo a ritmo di musica nel cuore del centro storico.

Musei aperti, mostre e gioielli patrimonio Unesco

Ma non è finita qui. Padova è ricca di storia e di arte e intende metterla a disposizione di tutti. A questo proposito, i Musei Civici ospiteranno tante esposizioni interessanti. A partire dal Museo Eremitani con la mostra Saverio Rampin. Opere 1950-1992, dedicata a uno dei più grandi esponenti dello spazialismo veneziano. Palazzo Zuckermann, invece, propone la prima mostra dedicata a Bepi Fabiano, tra i principali illustratori e caricaturisti italiani.

All’Oratorio di San Rocco c’è spazio anche per gli amanti dei gioielli contemporanei; nella cornice della 17esima edizione della rassegna Pensieri preziosi verranno esposte opere sperimentali.

Non mancano, nel cuore storico di Padova, eventi dedicati alla Pop art e al Futurismo. Il Centro culturale Altinate San Gaetano propone, infatti, la mostra Andy Wharol. Icona pop, una vera e propria immersione nella poetica dell’artista americano; a Palazzo Zabarella va in scena Futurismo. La nascita dell’avanguardia 1910-1915.

La città durante le feste metterà in mostra anche i suoi gioielli patrimonio Unesco: dal 27 dicembre all’8 gennaio tornano le aperture serali della Cappella degli Scrovegni, e al Palazzo della Ragione fino al 18 dicembre si terrà Sidera Aurea, un’esperienza di videomapping immersivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

TrevisoToday è in caricamento