rotate-mobile
Economia

Nuovo codice dei contratti pubblici: al via la formazione di confcooperative-federsolidarietà Belluno e Treviso

Dal 4 settembre prende il via il percorso di aggiornamento tecnico destinato alle imprese del territorio e guidato dall’avvocato Vittorio Miniero, esperto in appalti pubblici.Quattro appuntamenti online e un laboratorio applicativo destinati ai responsabili degli uffici gare e progetti delle coop e ai funzionari e amministratori degli enti locali, realizzati in collaborazione con Associazione dei Comuni della Marca Trevigiana, Ulss 2 Marca Trevigiana e con il contributo di Camera di Commercio Treviso Belluno|Dolomiti.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Confcooperative – Federsolidarietà Belluno e Treviso continua ad investire in formazione e attiva un percorso, dedicato alle cooperative sociali, pensato per approfondire le novità del Codice dei Contratti Pubblici, entrato in vigore lo scorso 1° luglio. Dal 4 settembre 2023 e fino al 20 novembre l’Associazione proporrà alle imprese trevigiane e bellunesi un ciclo di incontri per fornire conoscenze, competenze e strumenti operativi: quattro appuntamenti online e un laboratorio pratico in presenza, curati e condotti da Vittorio Miniero, avvocato amministrativista e formatore specializzato in appalti pubblici. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto “Cooperat(t)ori di sostenibilità – Azione 2 Sociali due volte”, sviluppato grazie al contributo della Camera di Commercio Treviso Belluno|Dolomiti, in collaborazione con Associazione dei Comuni della Marca Trevigiana e Ulss 2 Marca Trevigiana. Il ciclo di incontri è destinato ai responsabili degli uffici gare e progetti delle cooperative sociali e ai loro collaboratori, ai cooperatori interessati a conoscere i nuovi strumenti disponibili nella gestione dei rapporti con la pubblica amministrazione e ai funzionari e amministratori degli enti locali. Un programma intenso che si apre il primo lunedì di settembre, alle 14.00, con un webinar orientato alle aspettative create dal nuovo Codice degli Appalti e ai principi che contiene, primo fra tutti quello della sussidiarietà orizzontale; non mancheranno gli approfondimenti dedicati alle priorità del Codice del Terzo Settore rispetto al Codice degli Appalti, alla programmazione e alla figura del responsabile unico di progetto.  Giovedì 7 settembre, sempre dalle 14.00 alle 16.00, si approfondiranno i punti fermi e le flessibilità del Codice; di metodi di scelta del contraente e tipologie di procedure per servizi e forniture di importo superiore a 140 mila euro e lavori di importo superiore a 150 mila euro si parlerà invece martedì 19 settembre. Martedì 3 ottobre saranno invece protagoniste le procedure sopra soglia. Un laboratorio applicativo chiuderà il percorso lunedì 20 novembre, dalle 9.00 alle 13.00: un momento di confronto fondamentale per tutti i partecipanti, indispensabile per dare forma e sostanza ai principi acquisiti nel corso dei webinar. “Il nuovo Codice degli Appalti, - dice Luca Sartorato, presidente di Federsolidarietà Belluno-Treviso - come il disegno di legge Regionale sugli Ambiti Territoriali Sociali, rimette al centro il rapporto di prossimità tra pubblica amministrazione, cittadino e cooperazione sociale. L’obiettivo è da un lato quello di superare la frammentarietà dei servizi, dall’altro quello di costruire reti territoriali tra pubblico e privato sociale capaci di attrarre investimenti e risorse in un ambito, quello dei servizi alla persona, che nei prossimi anni dovrà affrontare gli importanti mutamenti conseguenti ai cambiamenti demografici in atto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo codice dei contratti pubblici: al via la formazione di confcooperative-federsolidarietà Belluno e Treviso

TrevisoToday è in caricamento