menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto del progetto del nuovo polo aziendale

Una foto del progetto del nuovo polo aziendale

Il marchio Hausbrandt si amplia anche nella Marca: a Nervesa il nuovo polo aziendale

A Nervesa la posa della prima pietra del nuovo polo logistico Hausbrandt Trieste 1892 S.p.A. Sarà realizzato un nuovo magazzino della superficie di 4.400 mq2

NERVESA DELLA BATTAGLIA Si mercoledì a Nervesa la posa della prima pietra del nuovo polo logistico di Hausbrandt, che fa capo alla famiglia di Martino Zanetti, con la presenza delle autorità locali, del parroco, dei collaboratori dell’azienda e degli architetti Pio e Tito Toso, che hanno curato il progetto.

Il progetto prevede la realizzazione di un nuovo magazzino della superficie di 4.400 mq2, che permetterà un congruo aumento della capacità di stoccaggio del prodotto, ripartito in tre zone differenti: una per il caffè, una per la birra e una per il vino. L’ampliamento dell’headquarter di Nervesa della Battaglia si è reso necessario dato l’impegno e la passione applicati anche al mondo della birra, con il marchio Theresianer e del vino con la Tenuta Col Sandago-Case Bianche, due universi di altrettanta qualità, che da anni affiancano il core business, legato al caffè. L’espansione dell’azienda all’estero continua in modo sempre crescente, tanto che l’esportazione alimenta l’80% del fatturato con una distribuzione diretta in Austria, New York – Stati Uniti e Slovenia e una serie di partner operativi in oltre 90 Paesi del mondo. Questo progetto prevede la costruzione, nell’area verde esterna dell’azienda, di una nuova torre per il crudo e permetterà all’azienda di ampliare le linee produttive per arrivare a raddoppiare la capacità di produzione per oltre 9mila tonnellate di caffè annui e un sostanziale aumento del giro d’ affari. Allo stesso tempo lo spostamento del magazzino della birra, permetterà l’ampliamento dell’attuale zona di produzione e di imbottigliamento della birra stessa.

Gli investimenti legati al nuovo polo logistico prevedono anche l’installazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia rinnovabile, che verrà utilizzata anche per la sede storica dell’azienda, sita di fronte. Grazie al nuovo impianto, ciascuna area del magazzino avrà un sistema di raffrescamento e riscaldamento a pavimento, con temperatura ad hoc a seconda del prodotto stoccato, che ermetterà di avere magazzini  perfettamente climatizzati e d’estate e riscaldati e coibentati d’inverno. Questo garantirà non solo una conservazione perfetta del prodotto stoccato, ma anche un ambiente lavorativo migliore per tutti i collaboratori aziendali. Si è deciso di realizzare un museo del caffè, accanto al quale sorgeranno un’area training per corsi di formazione sul caffè e le aree uffici logistica e produzione. L’azienda è guidata da Fabrizio Zanetti, come Amministratore Delegato da alcuni anni e da Gennaio 2016 come Presidente. Fabrizio Zanetti è anche Presidente del Gruppo Alimentare di Unindustria Treviso e Vice Presidente dei Giovani di Federalimentare Italia. Presente Martino Zanetti, affiancato dalla moglie Susanna, dirigente e responsabile del settore logistico e i figli Francesco e Beatrice, da alcuni anni impiegati nella comunicazione e nell’ ambito commerciale aziendale. La famiglia è così totalmente impiegata operativamente nella conduzione ed è uno dei motivi del grande successo.

Fabrizio Zanetti-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Notizie

Bollo auto 2021: il Veneto proroga la scadenza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento