Economia

Paolini annuncia l'edizione 2017 di Gourmandia elogiando il quartiere fieristico di Santa Lucia

Un'affluenza di 6.800 visitatori, con una percentuale del 17% costituita da operatori del settore: questo è stato il successo della kermesse andata in scena lo scorso maggio

Paolini e Oldani a Gourmandia

SANTA LUCIA DI PIAVE Davide Paolini, raccolti i grandi elogi e apprezzamenti per la prima edizione di “Gourmandia – Le Terre Golose del Gastronauta”, annuncia la seconda edizione del salone del gusto e rilancia il quartiere fieristico di Santa Lucia di Piave come location ideale per ospitare l’evento. Un’affluenza di 6.800 visitatori, con una percentuale del 17% costituita da operatori del settore (buyer, distributori, negozianti e ristoratori), nell’edizione lancio lo scorso maggio sottolinea la scelta azzeccata di Paolini di esportare il format, già avviato a Milano e Firenze, nella provincia veneta.

A parlare sono i fatti: corridoi pieni, tam tam su stampa e canali mediatici (radio, social network), telefono che continua a squillare, complimenti di espositori soddisfatti e richieste per la prossima edizione – dichiara un entusiasta Davide Paolini - Gli ingredienti del successo di Gourmandia sono stati tanti: la fiducia degli espositori, l’accurata selezione degli artigiani, il supporto delle aziende partner, la comunicazione, la collaborazione del Comune di Santa Lucia di Piave, l'efficienza dei collaboratori che hanno condiviso con noi questa bellissima esperienza. Il 6, 7 e 8 maggio 2017 le date annunciate per la seconda edizione di “Gourmandia – Le Terre Golose del Gastronauta” che celebrerà le eccellenze dell’eno-gastronomica Made in Italy. Un week-end all’insegna del gusto e della scoperta di prodotti e produzioni di grande valore.

Siamo contenti che Paolini abbia rinnovato la fiducia nel nostro quartiere fieristico quale location ideale per celebrare le grandi produzioni del nostro paese – dichiara il Sindaco di Santa Lucia di Piave Riccardo Szumski – a testimonianza della centralità delle nostre Fiere come espressione del valore di un territorio.” Gourmandia ha offerto grandi prodotti e personaggi illustri, ma anche un pubblico educato, interessato e ricco di cultura gastronomica. Un segnale positivo per il mondo agroalimentare. Evento che è stata anche occasione per incontrare alcuni tra i piu significativi esponenti della cucina italiana e straniera: da Arrigo Cipriani a Gualtiero Marchesi; da Iginio Massari a Davide Oldani; da Gianfranco Vissani a Tomaz Kavcic, da Alessandro Breda a Renato Bosco a Giovanni Santarpia; da Nicola Fiasconaro a Bruno Bassetto, ai Fratelli Damini. “Gli spazi dell’ex filanda di Santa Lucia di Piave per tre giorni si sono trasformati in un Bengodi di sapori e saperi provenienti da tutta Italia – continua Davide Paolini - Una struttura che si e rivelata location funzionale per eventi di questa natura, permettendoci di gestire al meglio gli afflussi dei tanti visitatori e accontentare tutte le richieste tecniche di espositori e chef presenti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paolini annuncia l'edizione 2017 di Gourmandia elogiando il quartiere fieristico di Santa Lucia

TrevisoToday è in caricamento