rotate-mobile
Economia Cordignano

Piave Servizi: 5 milioni di euro per l’impianto di depurazione di Cordignano

L'obiettivo è quello di migliorare l’efficienza adeguando l’impianto e aumentando la capacità depurativa, per superare il blocco degli allacciamenti

CORDIGNANO Sono stati approvati dal CDA di Piave Servizi i lavori di adeguamento dell’impianto di depurazione di Cordignano. Un impegno di 5 milioni di euro che sarà distribuito in due fasi: nel primo stralcio si realizzerà il potenziamento del comparto di pretrattamento, una nuova vasca di biodefosfatazione, opere civili e demolizioni collegate; nel secondo stralcio, in programma nel 2020, verrà installata invece una seconda linea di trattamento per aumentare il potenziale di utenza dell’impianto.

L’impianto ha una disponibilità di 30mila A.E. (Abitanti Equivalenti, termine che tiene conto sia delle utenze domestiche che di quelle commerciali e industriali) e serve i comuni di Cordignano, Vittorio Veneto, Fregona, Cappella Maggiore, Sarmede e Colle Umberto. Attualmente però è arrivato al massimo della sua capacità, al punto che dalla Provincia è stato imposto il blocco degli allacciamenti.

Spiega il Presidente Alessandro Bonet: “Come sempre lavoriamo per migliorare l’efficienza degli impianti, minimizzare gli sprechi e massimizzare l’utilità per gli utenti. Dopo Campomolino, i cui lavori sono già in fase avanzata, partiremo a breve anche con Cordignano. Abbiamo deciso questo intervento sostanziale per rispondere alle esigenze dei cittadini, che si potranno finalmente allacciare agli impianti di fognatura: grazie a questi interventi infatti il sistema sarà attrezzato con le migliori tecnologie a disposizione, per un funzionamento sempre più produttivo per il territorio. Voglio ringraziare i nostri tecnici che sono sempre all’avanguardia per trovare le migliori soluzioni in un settore, come quello della depurazione, in cui l’impatto ambientale è un fattore decisivo. Il loro è un lavoro costante, anche se poco visibile, fondamentale per la qualità della nostra vita e di quella delle future generazioni.”

Soddisfazione espressa anche dal Sindaco di Cordignano Alessandro Biz: “Ringraziamo Piave Servizi e il Presidente Bonet per questo investimento sul nostro territorio. Il miglioramento del depuratore è un importante investimento perché garantisce una maggiore qualità dell’ambiente, che significa anche migliore qualità della vita. Con l’azienda in questi mesi abbiamo avuto un confronto molto positivo in vista di un obiettivo condiviso, il benessere dei cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piave Servizi: 5 milioni di euro per l’impianto di depurazione di Cordignano

TrevisoToday è in caricamento