Conciliazione famiglia e lavoro: Piave Servizi adotta il Family Audit

L'obiettivo dell'azienda è di rendere più efficace l’organizzazione interna, aumentare il benessere dei dipendenti e migliorare la produttività

Il CdA di Piave Servizi insieme al Presidente Alessandro Bonet

Al via per Piave Servizi il progetto “Family Audit”, uno strumento per le aziende che intendono certificare il proprio impegno ad adottare politiche di conciliazione vita – lavoro, migliorando il benessere individuale dei propri occupati e delle loro famiglie. La certificazione, nata nel 2008 in Trentino, vede ad oggi l’adesione di oltre 300 aziende, tra cui grandi marchi come TIM, ma anche banche, università, e persino alcuni piccoli comuni, come Valdobbiadene. È uno strumento che si adatta quindi anche a realtà molto diverse, accomunate dalla volontà di avviare un cambiamento culturale, attraverso politiche innovative di gestione delle risorse umane.

Piave Servizi ha già avviato la prima fase del progetto, un processo interno di auditing: tutti i dipendenti sono stati coinvolti per capire le loro necessità in termini di conciliazione vita-lavoro e in generale le loro idee per migliorare l’ambiente lavorativo. Da questa prima fase dell’indagine sono emersi una serie di suggerimenti e richieste: dal potenziamento della comunicazione interna, alla creazione di uno spazio condiviso per i pasti conforme alle normative anti-covid, all’organizzazione di visite agli impianti per i figli dei dipendenti, per rispondere alla classica domanda “Ma cosa fanno mamma e papà al lavoro?”.

«Quello legato alla certificazione Family Audit – afferma il Presidente di Piave Servizi Alessandro Bonet insieme ad Antonella De Giusti, membro del Consiglio di Amministrazione che ha portato il progetto all’attenzione dell’azienda – è un progetto in cui il nostro Consiglio di Amministrazione crede moltissimo. L’obiettivo che miriamo a raggiungere è quello di un tangibile miglioramento della qualità di vita in azienda dei nostri dipendenti. Un lavoratore che svolge le proprie mansioni in una condizione di benessere opera in modo più efficiente e questo si traduce anche in un miglior servizio al cittadino. Un ulteriore passo in avanti sulla direzione tracciata dalla mission aziendale di Piave Servizi: costituire un esempio non solo per quanto concerne le attività legate al Servizio Idrico Integrato, ma anche e soprattutto per la gestione delle risorse umane e il welfare aziendale». Alla fase di auditing seguirà un periodo di valutazione e stesura di un Piano Aziendale, per poi strutturare concretamente i miglioramenti selezionati.

Presidente Bonet_Consigliere Antonella De Giusti-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Se n'é andata Paola Maiorana, voce storica delle radio private trevigiane

Torna su
TrevisoToday è in caricamento