menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Benetton group sospende tutti gli ordinativi dal Myanmar

La decisione dell'AD Massimo Renon: «Il nostro auspicio è che la situazione torni a garantire, nel più breve tempo possibile, i diritti fondamentali delle persone»

Manifestiamo la nostra più profonda preoccupazione per quanto sta accadendo in Myanmar. La situazione presenta tali problemi di sicurezza e violazione dei diritti e della liberta’ che abbiamo deciso di sospendere tutti i nuovi ordini verso il Paese.

«Benetton Group si è fatto portabandiera, in tutti i mercati in cui opera, di valori fondamentali come inclusività, integrazione, non violenza. Non possiamo non contribuire come azienda al loro rispetto e intendiamo fare la nostra parte. Sospenderemo gli ordini provenienti dal Paese per dare un segnale forte e concreto» ha dichiarato Massimo Renon, Amministratore Delegato di Benetton Group. «Il nostro auspicio è che la situazione torni a garantire, nel più breve tempo possibile, i diritti fondamentali delle persone e che il Gruppo possa riprendere quel percorso di sostegno alle popolazioni locali che passa anche attraverso il lavoro e la dignita’ ad esso connessi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Attualità

Veneto in zona arancione: cosa si può fare da martedì 6 aprile

Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento