menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Premio per le neo imprese femminili: la Camera di Commercio punta sulle donne

Un premio, del Comitato per la promozione dell'Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Treviso-Belluno, che è la realizzazione di tanti sogni imprenditoriali

TREVISO Riconoscere il valore, le idee, la volontà di mettersi in proprio cogliendo il rischio d’impresa come una nuova energia che si diffonde in tutto il tessuto imprenditoriale, è questo a cui vuole dare evidenza il Comitato per la promozione dell'Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Treviso-Belluno con il Premio per le neo imprese femminili 2017 - 2018.

Condividere e rendere pervasivo quello che è nel dna dei nostri territori che si rispecchia nel fare impresa con il cuore e con la bellezza di farlo bene. Questi i valori che l’imprenditoria femminile sa interpretare sempre con maggiore preparazione, professionalità e capacità d’innovazione. "Sono orgoglioso – afferma il Presidente Mario Pozza - della realtà del Comitato per la promozione dell'Imprenditoria Femminile che lavora all’interno della struttura camerale e rappresenta tutti gli ambiti delle categorie economiche".

"L’attività del Comitato per la promozione dell'Imprenditoria Femminile motiva e ispira le future imprenditrici oltre a svolgere il prezioso compito di  comunicare al nostro territorio, il contesto in cui operano e innovano. Un osservatorio importante, il mio plauso per quanto viene fatto. Il valore di questo premio, come ci raccontano le aziende premiate, non è solo un riconoscimento economico – continua Pozza - ma un riconoscimento dei tanti valori che sono stati messi in gioco. In un contesto economico mutevole in cui molti equilibri sono venuti a mancare e in cui le donne hanno saputo riorganizzarsi".

"La Camera di Commercio mette a disposizione 15mila euro e sarà mio impegno personale - puntualizza il Presidente - affinché si possano destinare ancora risorse per dare un messaggio deciso a chi ha voglia di fare impresa e di cogliere i cambiamenti di una nuova economia". Sono 18 mila le imprese al femminile, nelle province di Treviso e Belluno, con 275 mila addetti donna prevalentemente impegnate nei settori dei Servizi alle persone -  Alloggio e ristorazione e nel Commercio. "Sappiamo quanto sia importante, per il contesto economico, avere un supporto con i Servizi alle persone, affinché gli ingranaggi possano muoversi in armonia con quanto è il contesto sociale, la famiglia, gli anziani - dice Pozza - Alloggio e ristorazione rientra nell’ambito del Turismo, fondamentale per l’economia di tutta Italia e che richiede sempre più specializzazione e offerte adeguate ai nuovi standard richiesti dal turismo esperienziale".

"Così il commercio capace di immettere sul mercato le nostre eccellenze produttive e dei servizi, un settore che con l’e-commerce, la sharing economy sta riscontrando un cambiamento senza precedenti. Un plauso dunque alla 5 imprese che si sono distinte. Saremo lieti di esporre nelle Vetrine dell’innovazione, qui in Camera di Commercio, i vostri prodotti e servizi, orgogliosi di rappresentare nuove idee e spunti creativi tutti al femminile" concude Pozza.

Le 5 imprese vincitrici

Beauty Dogs  di Perotto Alessandra - Trevignano

Vitiovitec di Mastorci Katy – Fregona

Solnidò srl – Villorba

Naturalpina di Pedon Alice

Ibrido di tea di Pivato Manuela - Fonte

Argomenti
Condividi
In Evidenza
blog

Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento