menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Reddito di cittadinanza: a Treviso il record di richieste nel Veneto

Nella Marca sono state presentate ai Caaf della Cgil 2.644 richieste ma moltissime domande sono state respinte dall'Inps. Le somme vanno dai 40 ai 300 euro

Treviso è la provincia del Veneto dove è stato presentato il maggior numero di domande per reddito e pensione di cittadinanza. Secondo i dati dei Caaf della Cgil del Nordest, al 6 giugno, le istanze avanzate ai Caaf Cgil di Treviso sono state 2.644, seguite, in regione, da quelle di Padova (2.605) su un totale di 13.162 su base veneta.

Un "record" destinato a far discutere soprattutto per il fatto che molte di queste domande sarebbero già state respinte dall'Inps mentre molti altri trevigiani, dopo aver visto che le somme erogate andavano "solo" da 40 a 300 euro, sarebbero pronti a ritirare le loro domande. Il caso più eclatante scoperto dall'Inps è quello di una famiglia trevigiana benestante che aveva provato a chiedere il reddito di cittadinanza nonostante nel conto corrente avesse già centinaia di migliaia di euro depositati. Non si sono risparmiati dal fare richiesta anche detenuti e persone agli arresti domiciliari ai quali l'Inps ha dovuto negare il reddito. Delle 2.644 richieste presentate in provincia di Treviso, 578 sono per la pensione di cittadinanza, le altre per il reddito ma, viste le numerose istanze già respinte dall'Inps e le rinunce di molti trevigiani, a benificiare del reddito potrebbero essere solo poche centinaia di persone. A preoccupare i Caaf della Marca sono però altre due importanti questioni: il primo è la mancanza di una procedura ufficiale per la rinuncia del reddito (che molti trevigiani sembrano intenzionati a fare) e, in secondo luogo, continua a sussistere il problema degli assegni familiari. L’Inps stima in oltre 21mila gli interessati nella Marca e, a luglio, quando di norma si concentrano i rinnovi, si rischia l’ingorgo. I lavoratori rischiano quindi di dover aspettare diversi mesi prima di ricevere il denaro. Una vicenda che sembra destinata a far discutere ancora molto i trevigiani nelle prossime settimane.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento