Responsa, startup incubata a H-Farm, sigla aumento di capitale con Gruppo Euris Spa

Siglato il nuovo round di investimento dopo l'avvio di una partnership industriale. La startup ha registrato a giugno 2016 un aumento di fatturato del 40% rispetto al 2015

RONCADE Dopo il successo della partnership industriale avviata lo scorso luglio Responsa, startup incubata in H-FARM dal 2012, ha chiuso in questi giorni un aumento di capitale con Gruppo Euris Spa, impresa da oltre 25 anni attiva nel settore dell’information technology. Grazie a questo nuovo round di investimento Gruppo Euris Spa oggi detiene una partecipazione del 18.6% del capitale di Responsa, (H-FARM possiede il 28,25%, il founder Gabriele Antoniazzi il 35,6%). L’operazione consentirà a Responsa di accelerare la sua crescita sul mercato e di aumentare la propria offerta di prodotti alle aziende anche grazie al lancio, lo scorso luglio, di un Chatbot per Facebook Messenger: un assistente virtuale disponibile 24/7 destinato a migliorare le attività di Customer Service e in grado di ridurre drasticamente interruzioni e tempi di attesa.

Responsa, società fondata da Gabriele Antoniazzi, che a giugno 2016 ha registrato un aumento di fatturato del 40% rispetto all’anno precedente, sviluppa soluzioni di automazione del servizio al cliente online e di knowledge base per quelle aziende che cercano uno strumento intuitivo, di alto livello e con costi contenuti per offrire un servizio di supporto in self-service sia ai propri dipendenti sia ai propri clienti. Responsa offre soluzioni innovative a tutte quelle aziende che desiderano definire una customer experience nuova, capace di soddisfare pienamente le domande e i bisogni dei nuovi clienti, sempre più tecnologici e più connessi. In questi anni hanno deciso di avvalersi dei servizi di Responsa realtà quali Banca Mediolanum, Banca IFIS, ING Direct, CheBanca!, Hello bank!, Vodafone Italia, Europ Assistance e Cattolica Assicurazioni.

Oggi abbiamo avviato un’ importante collaborazione con Responsa entrando nella sua compagine sociale attraverso un aumento di capitale dedicato allo sviluppo della sua offerta”, afferma Egisto Bressan, presidente di Gruppo Euris Spa, “La partnership che sigliamo oggi è coerente con il piano industriale di Gruppo Euris che prevede per il prossimo triennio una crescita significativa degli investimenti sul fronte dell’innovazione e della diversificazione delle competenze da offrire ai nostri clienti.” “Sono entusiasta dell’ingresso di Gruppo Euris Spa in Responsa, un segno evidente che oggi sempre di più si affacciano al mondo delle startup non solo partner finanziari ma anche industriali” afferma Riccardo Donadon, fondatore e Amministratore Delegato di H-FARM. “Nel caso di Responsa siamo riusciti a trovare un partner industriale che opera nel settore dell’Information Technology, questo le permetterà di diventare ancora più forte e di crescere sensibilmente nel settore.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’esperienza di Gruppo Euris ci aiuterà a consolidarci sul mercato italiano e ad approcciare il mercato estero, è un risultato molto importante arrivato dopo anni di impegno e determinazione. Negli ultimi anni il livello di interesse verso soluzioni di web self service è cresciuto molto e sono sicuro che presto saremo protagonisti di  cambiamenti importanti, la fiducia dei nostri clienti e i risultati che stiamo ottenendo ne sono la conferma”, ha dichiarato Gabriele Antoniazzi, founder di Responsa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Rapporto sessuale troppo focoso, 30enne si frattura il pene

  • Rimorchio si rovescia in strada, persi quasi 40 quintali di uva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento