Rotary per la comunità: ricerca sulle cellule staminali

Martedì 28 gennaio Mauro Giacca illustra la ricerca sulle cellule staminali agli Spazi Bomben della Fondazione Benetton di Treviso

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Dopo l’affollato appuntamento pubblico di martedì 21 gennaio a Ca’ dei Ricchi con il sociologo Vittorio Filippi, il Rotary Club Treviso e il Rotary Club Treviso Nord propongono un’altra relazione aperta al pubblico per il ciclo “Il Rotary per la Comunità”.

Martedì 24 gennaio (ore 20) i due Rotary Club cittadini accoglieranno agli Spazi Bomben della Fondazione Benetton Mauro Giacca, direttore dell’International Centre for Genetic Engeneering and Biotechnology di Trieste, che discuterà un tema attualissimo e molto dibattuto: “Cellule staminali: quanto manca al traguardo”. Incontro durante il quale saranno chiariti i contorni di importanti scoperte in ambito scientifico e le perplessità etiche e giuridiche, oltre che mediche, di tale ricerca.

Ingresso libero e gratuito.

Mauro Giacca si è laureato in Medicina e chirurgia presso l'Università di Trieste, conseguendo successivamente il dottorato in Microbiologia all'Università di Genova. Dopo aver lavorato dal come professore associato di Biologia molecolare e direttore del laboratorio di Biologia molecolare presso la Scuola normale superiore di Pisa, attualmente è professore ordinario di Biologia molecolare presso il dipartimento di Scienze mediche, chirurgiche e della salute dell'Università di Trieste, nonché direttore della componente italiana del Centro internazionale di ingegneria genetica e biotecnologie (Icgeb). La sua attività di ricerca è incentrata sulle applicazioni della terapia genica alle malattie cardiovascolari, in particolare attraverso vettori basati sui virus adeno-associati (Aav).

Torna su
TrevisoToday è in caricamento