rotate-mobile
Economia Susegana

Fiera della ristorazione a Chicago, protagonista il gruppo trevigiano Ryoma

Esposte macchine Astoria e Wega, due brand che si evolvono all’insegna dell’esperienza e della tecnologia all’avanguardia

Il Gruppo Ryoma è sbarcato a Chicago per presentare orgogliosamente i brand che fanno parte del suo portafoglio e rappresentano il Made in Italy italiano nel settore del caffè, dallo Specialty Coffee alle soluzioni più smart. I visitatori potranno scoprire il nuovo rebranding di Astoria e Wega per proiettarsi nel futuro dei due brand che si evolvono all’insegna dell’esperienza e della tecnologia all’avanguardia. Di Astoria, allo stand, si potrà vedere in azione la Core600, una macchina che si distingue per un design funzionale, dove linee semplici e moderne si affiancano a un'interattività user-friendly, resa possibile da diverse feature innovative. Per quanto riguarda Wega invece, in visione ci sarà WBar nella sua versione standard. Ancora più facile da usare e più compatta per una gestione a trecentosessanta gradi con una tecnologia completamente al servizio delle esigenze del barista. 

Parlando di eccellenza dello Specialty Coffee, Barista Attitude metterà in mostra Pilot - recentemente presentata negli Stati Uniti in occasione di SCA Expo - la macchina dedicata a chi sta cominciando il suo percorso da barista e vuole interfacciarsi con uno strumento di altissima qualità ma allo stesso tempo formativo nell’utilizzo. 

Per la prima volta disponibile sul mercato americano ci sarà MI40 Touch, il macinadosatore Macap dallo stile lineare e compatto, caratterizzato da un innovativo display Touch Screen da 3,5’’ e un’intuitiva HMI tecnologica sviluppata internamente dal brand. 

Tra le proposte più smart per i ristoranti, lounge bar e aree breakfast degli hotel ci sono le soluzioni di HLF, macchine superautomatiche create per ottenere il massimo con ricette a base di caffè, latte fresco montato caldo e freddo e solubili. Un design customizzabile in base alla location e alle più varie richieste del consumatore finale. Grazie alla telemetria è possibile controllare tutti i parametri da remoto e i sistemi di pagamento comprendono anche carte di credito e pagamenti elettronici per soluzioni self service. Il software impiegato è sofisticato e semplice allo stesso tempo, molto reattivo e completamente personalizzabile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiera della ristorazione a Chicago, protagonista il gruppo trevigiano Ryoma

TrevisoToday è in caricamento