rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Economia

"Migliorare continuamente gli investimenti sulla sicurezza"

La lettera aperta di Maria Cristina Piovesana, presidente vicario Assindustria Venetocentro Imprenditori Padova Treviso

TREVISO Gli incidenti sul lavoro accaduti in questi ultimi mesi rendono utile una riflessione  aperta e il più ampiamente condivisa su come intervenire per prevenire tali episodi, che rappresentano sempre un grave danno per la comunità e per le imprese. Esprimiamo, innanzitutto, la vicinanza degli imprenditori e delle imprese alle vittime di questi gravi infortuni, alle loro famiglie e alle aziende coinvolte. Dobbiamo partire da un punto fermo. Migliorare continuamente sia la cultura che gli investimenti sulla sicurezza, deve rimanere l’obiettivo prioritario e, vorrei dire, l’ossessione di tutti: istituzioni, sindacato, lavoratori e imprese. Fintantoché ci saranno infortuni e morti sul lavoro non potremmo dire di avere terminato il nostro impegno. Va peraltro detto che occorre riconoscere il grande sforzo, l’impegno e i tanti investimenti e gli importanti progressi che in questi anni imprese e lavoratori hanno comunque realizzato sul piano del miglioramento delle condizioni di lavoro, degli ambienti di lavoro e della sicurezza sul lavoro. Il sistema associativo è stato un’importante parte attiva di questo impegno, con la consulenza e la formazione, al di là degli obblighi di legge, con programmi sempre più mirati su ogni realtà d’impresa. 

Piace ricordare a questo proposito un’importante iniziativa, nell’ambito del progetto “Imprese & Pubblica Amministrazione alleati per competere”, che ha sperimentato un nuovo modello di relazione tra Pubblico e Privato per rafforzare e condividere la cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro del territorio. Un accordo tra Ulss, Inail Associazione Industriali e Sindacato per un confronto costante tra le parti all’insegna della trasparenza, dello scambio di informazioni e la messa a punto di strumenti operativi sempre più avanzati per la prevenzione di ogni rischio legato in particolare all’utilizzo delle macchine, a tutela dei lavoratori e delle imprese. Un’iniziativa che ha prodotto risultati tangibili fin dall’inizio, oltre le previsioni attese.

Certo, non basta ancora. Ma onestà intellettuale richiede che venga dato atto e merito a questo sforzo comune anche per non scoraggiare quanti, per fortuna tanti, i più, in questa battaglia e in questo sforzo hanno messo convinzione e impegno. Dobbiamo stare attenti dunque, ad evitare che gli infortuni sul lavoro possano produrre anche un ulteriore danno parallelo. Quello di demotivare le imprese e i lavoratori da questo impegno. Ogni incidente ci interroga, come imprenditori per primi ma non solo, sul perché si sia verificato, cosa è mancato, dove occorre migliorare e intervenire perché non succeda più. Dall’evidenza e dalla consapevolezza degli importanti risultati che sono derivati in questi anni dallo sforzo di tutti, imprese, lavoratori e Istituzioni, è necessario ripartire in questo impegno corale, senza rimpalli di responsabilità da una parte all’altra, con l’unico vero grande obiettivo di rendere sicuro il lavoro di tutti noi.

Maria Cristina Piovesana

Presidente Vicario Assindustria Venetocentro Imprenditori Padova Treviso

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Migliorare continuamente gli investimenti sulla sicurezza"

TrevisoToday è in caricamento