rotate-mobile
Economia

"Sei in un paese meraviglioso" fa tappa in Veneto

Nell'area di servizio Piave Est, Asolo, Villa Maser e Villa Emo tra gli itinerari proposti dall'iniziativa per promuovere il turismo nel nostro Paese. Delzio: "Un percorso tra le ville più belle che ricalcano i modelli neoclassici delle atmosfere palladiane"

Promuovere le bellezze del nostro territorio. E’ questo l’obiettivo di Sei in un paese meraviglioso, l’iniziativa di Autostrade per l’Italia, che in Veneto fa tappa nell’area di servizio Piave Est, diventata una ‘vetrina’ dei tesori locali. 
“Il progetto è figlio di una bellissima idea, che è quella di poter diffondere il turismo in Italia anche in luoghi dove normalmente non è praticato” dice Francesco Delzio, direttore Relazioni esterne, Affari istituzionali e Marketing di Autostrade per l’Italia. “Abbiamo pensato di offrire agli automobilisti innanzitutto esperienze originali, quindi al di fuori di quelle presenti nelle guide turistiche, al di fuori di quelle già battute - sottolinea - Esperienze che incrociano arte, gastronomia, natura, cultura”. Nel dettaglio, sulla rete autostradale “gli automobilisti trovano i nuovi cartelloni Touring che descrivono con un’immagine le experience che vogliamo proporre. Una volta entrati in area di servizio trovano poi una grandissima cornice dorata che ‘incornicia’ le bellezze del territorio situate nel raggio di 50 km rispetto a quell’area”.

Un viaggio on the road, emozionante e coinvolgente, studiato in funzione del tempo disponibile: mezza giornata, uno o due giorni. Vengono indicate “quattro esperienze grazie al contributo del Touring Club Italiano e una di Slow Food - illustra Delzio - Quindi quattro artistiche e una gastronomica”.
 “Per quanto riguarda il Veneto - evidenzia - posso citare per esempio un percorso tra le ville più belle che ricalcano i modelli neoclassici delle atmosfere palladiane e che fanno davvero vivere ai turisti e agli automobilisti esperienze di altri tempi”.
Un tour fra splendide ville, ai piedi delle colline asolane, dove la campagna fu disegnata da Andrea Palladio, chiamato dalle ricche famiglie della Serenissima per erigere le loro dimore fuori città. Ne è un esempio Villa Maser che appare sullo sfondo del lungo viale con il suo tipico profilo neoclassico. Costruita tra il 1550 e il 1560, patrimonio dell'Umanità UNESCO, è circondata da 230 ettari di campagna.
Le stradine secondarie attraverso la pianura a sud del Piave conducono invece alla scoperta di Villa Emo, che si erge dietro a grandi alberi in tutta la sua semplice solennità. Tra le più belle ville venete oggi visitabili, venne fatta costruire nel 1558 da Leonardo Emo, che scelse Palladio come architetto e Giovanni Battista Zelotti, allievo di Veronese, per dipingere le stanze del piano nobile. Oggi, passeggiando tra le sale, si osservano scene dedicate alla mitologia e alla storia antica che celebrano le virtù dello spirito e il controllo delle passioni, come si addiceva all'aristocrazia del tempo. Si dice che il suo proprietario si adoperò molto per la bonifica di queste terre. 
Lungo la strada per Asolo, splendide ville e palazzi circondati da giardini all'italiana e vigneti anticipano l’atmosfera colta della cittadina, meta per secoli di artisti, intellettuali e poeti. 

Clicca qui per avere tutte le informazioni nello speciale Adnkronos

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sei in un paese meraviglioso" fa tappa in Veneto

TrevisoToday è in caricamento